Educazione al patrimonio culturale. Musei-scuole-territorio e professionalità

 

Indice:

Il contesto

La situazione verificatasi nel 2020 durante il primo lockdown e nel corso del 2021, ha costretto i musei e gli istituti scolastici a interrompere progetti e attività in presenza, intrapresi negli anni, nell’ambito dell’educazione al patrimonio culturale, nonché a individuare e mettere in atto metodologie e strategie rigorose ed efficaci, ripensando modalità comunicative, linguaggi e strumenti, al fine di mantenere comunque attiva la relazione educativa.

Tra settembre e ottobre 2020 ICOM Italia ha coinvolto Silvia Mascheroni nel predisporre un documento di lavoro, con l’intento di ricomporre quelle iniziative, precedentemente intraprese dalla Commissione “Educazione e Mediazione” e a livello territoriale da alcuni Coordinamenti Regionali di ICOM Italia, in un quadro unitario: esito della conoscenza avvalorata da dati ed elementi significativi, inerenti la situazione attuale sia dei Servizi educativi museali che delle Istituzioni scolastiche, facendo riferimento alle normative, gli Accordi-quadro e i Protocolli di intesa in essere, le competenze istituzionali.

Le azioni intraprese (ottobre 2020-dicembre 2021)

I seguenti Coordinamenti Regionali di ICOM Italia: Basilicata-Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Marche, Piemonte e Valle d’Aosta, Toscana hanno promosso e organizzato incontri (svoltisi in modalità online) dedicati ai temi/problemi risultati più cogenti, riguardanti:

  • i Servizi educativi, gli educatori e i mediatori museali, i docenti degli istituti scolastici di ogni ordine e grado: priorità, esigenze e difficoltà; aggiornamento e formazione; progettualità e programmazione;
  • l’utilizzo del digitale per l’educazione al patrimonio culturale: elementi di specificità; riflessioni in merito all’utilizzo, al fine di promuovere relazioni, apprendimenti e consapevolezze; il cambiamento nei linguaggi e negli strumenti predisposti; il rapporto tra reale e virtuale;
  • la sinergia con il territorio e la sostenibilità di progetti e azioni, individuando risorse e strumenti efficaci, ad esempio, i “Patti di comunità”;
  • le buone pratiche e i casi di studio che si sono rivelati prototipi progettuali da considerare per l’efficacia, la sostenibilità e la trasferibilità.

I Coordinamenti Regionali Basilicata-Calabria, Liguria, Lombardia, Marche e Toscana hanno predisposto un padlet (aggiornabile e implementabile in itinere) che documenta le azioni intraprese e i progetti acquisiti; per consentire un’agile consultazione, si è anche definito un indice di tale strumento, articolato per argomenti.

*Padlet è un muro virtuale per appuntare, assemblare, collaborare, che può pertanto essere utilizzato per appuntare idee o contenuti digitali riguardanti un argomento, per realizzare un brainstorming, per organizzare un laboratorio multimediale, etc.

Gli incontri, inizialmente dedicati al rapporto musei-istituti scolastici-territorio hanno messo in evidenza l’esigenza di approfondire gli aspetti più cogenti dell’educatore museale (formazione e aggiornamento; riconoscimento, reclutamento e tutela occupazionale; esternalizzazione del Servizio educativo): se questa figura si è rivelata ancor più strategica nella relazione con i pubblici, è al contempo interprete di problematiche urgenti, in quanto (nella maggior parte delle realtà museali) non è strutturata all’interno dell’istituzione museale.

A tal fine, a partire dal luglio 2021, Silvia Mascheroni si è relazionata con i referenti di AIEM – Associazione Italiana Educatori Museali | GEM Education Museums – Italy | NEMO – Network of European Organisations, che operano anche a livello europeo, per confrontare contesti e individuare strategie efficaci.

Prospettive/proposte per il 2022

🔹 Sollecitare altri Coordinamenti Regionali di ICOM Italia a promuovere incontri, potendo disporre delle linee guide operative già sperimentate, al fine di comporre un quadro di insieme a livello nazionale quanto più esaustivo.

🔹 Mantenere vivo il confronto con le altre realtà (AIEM | GEM Italy | NEMO) e promuovere seminari inerenti temi specifici.

🔹 Approfondire il rapporto con l’Università e con il territorio (decisori politici, Soggetti da coinvolgere nella realizzazione e condivisione di progetti e azioni).

🔹 Identificare risorse e strumenti per attivare sinergie.

Appuntamenti

Iniziative

Pubblicazioni

Galleria

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle iniziative e prendervi parte? Iscriviti al Gruppo di lavoro!

 

E-mail: gdl.educazione.professioni@icom-italia.org