Tavola Rotonda “I musei per l’ambiente e il clima” | 24 settembre 2021

Il Coordinamento regionale Piemonte e Valle D’Aosta di ICOM Italia in collaborazione con la Reggia di Venaria organizzano, con il patrocinio ICOM_GLS, una tavola rotonda: “I musei per l’ambiente e il clima”.

L’iniziativa si è svolta il 24 settembre in concomitanza con il Global Climate Strike organizzato da Fridays for Future.

La registrazione dell’incontro!

Data: 24 settembre 2021 ore 11.30-13.00

Luogo: Online. Ospitati virtualmente dalla Reggia di Venaria

Rivolta a: Soci ICOM Piemonte e Valle D’Aosta, aperta a enti e professionisti della cultura del territorio interessati

L’incontro è gradito per aprire la discussione a livello locale tra i diversi enti e professionisti attivi sul tema e ricevere manifestazioni di interesse per la partecipazione al secondo incontro del 16 novembre, che darà voce ad altre esperienze.

Lo scopo dell’incontro, incentrato sulla sostenibilità ambientale, è volto a creare una condivisione sul ventaglio di buone pratiche e partnership strategiche, e sui principali punti di forza e criticità per la messa in atto delle attività sul territorio. Così da discutere tra gli attori dell’ecosistema culturale locale sulle principali tendenze in corso e sulle iniziative che potrebbero agevolare un processo di miglioramento. Il risultato della discussione troverà risalto anche in tavoli di lavoro nazionali dedicati ai temi della cultura e sviluppo sostenibile. In particolare in quest’occasione le tematiche sono state rivolte al green museum (efficienza edificio, economia circolare …), all’educazione ambientale e alle pratiche culturali per l’ecologia.

Programma

11:30- 12:15

Per introdurre la tavola rotonda e favorire la discussione tra i partecipanti, si partirà dal racconto di alcune esperienze. Introduce e modera Michela Rota.

– Reggia di Venaria – Le attività per una Reggia Green

– Museo A come Ambiente, Torino – Le attività educative per l’ambiente e gli ecoeroi

– Paesaggi Vitivinicoli di Langhe, Roero e Monferrato – Il progetto per il clima; un paesaggio culturale come risultato dell’azione combinata dell’uomo e della natura

– Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli – Arte, natura e ben-essere: la Summer School e l’outdoor education

– Museo Diffuso della Resistenza di Torino – Il museo diffuso e la sostenibilità

12:15 -13:00 Tavola rotonda

I musei possono fare la propria parte per il clima e l’ambiente, insieme alle altre parti della società – e alla scienza – per supportare un percorso di decarbonizzazione – nella sfida per non superare +1.5°C, per l’educazione ambientale e per azioni di giustizia climatica per le future generazioni.

Alcune domande da cui ha preso avvio la discussione: Quali sono i progetti di punta su cui vi siete concentrati per dare un contributo significativo per l’ambiente e il clima? Quali criticità avete riscontrato nell’applicazione? Quali elementi vorreste migliorare (ad esempio sostenibilità dell’edificio, collaborazioni con comunità del territorio…)? Quali policy ritenete che possano essere incentivanti del processo di miglioramento verso la sostenibilità ambientale?

Sono stati invitati alla discussione i seguenti enti e professionisti del territorio, attivi sul tema: Musei D’Ossola (P. Lampugnani); Area Megalitica di Saint-Martin-De-Corléans (Gianfranco Zidda); MAR – Museo Archeologico Regionale Valle D’Aosta (Maria Cristina Ronc); Musei Reali di Torino (Filippo Masino); Diego Mondo; Paola Boccalatte; Asilo Bianco; PAV – Parco D’Arte Vivente. L’incontro è aperto a chi vorrà manifestare l’interesse alla partecipazione all’incontro tecnico del 16 novembre.

Il 24 settembre si è tenuto altresì il primo Global Climate Strike – organizzato dai Fridays For Future – dopo l’inizio della pandemia e i musei a livello globale sono stati invitati a mostrare solidarietà e impegno per l’ambiente e il clima e se lo desiderano a supportare il movimento climatico, ad esempio, con opere di sensibilizzazione. Per promuovere il tema della crisi climatica nell’ambito delle proprie attività social, per condividere foto e esprimere la propria solidarietà al movimento climatico, si suggerisce di utilizzare l’hashtag #museumstrike4climate

Prossimo appuntamento su I musei per l’ambiente e il clima. È previsto un secondo incontro (16 novembre 2021) per approfondire alcuni dei temi emersi o di maggiore interesse. Sono aperte le adesioni per tale giornata. Saremo ospitati dal Museo Diffuso della Resistenza di Torino.

Inoltre, Vi invitiamo a seguire la pagina Facebook del Coordinamento ICOM PVDA dove pubblichiamo notizie e aggiornamenti. Grazie per taggarci nelle vostre iniziative che desiderate condividere con i nostri follower.

Per ulteriori informazioni: piemonte@icom-italia.org