A UNESCO-ICOM Workshop for European Museum and Cultural Heritage Professionals | Fighting Illicit Trafficking of Cultural Property | 4-5 October 2021

Guarda la playlist con le registrazioni del workshop:

L’ICOM, in stretta collaborazione con l’UNESCO e con il patrocinio dell’Unione europea, è lieta di presentare un workshop sullo sviluppo delle capacità per i musei e i professionisti del patrimonio culturale degli Stati membri dell’Unione europea (UE) sulla lotta al traffico illecito di beni culturali il 4 e 5 ottobre 2021.

Questo evento online di due giorni ha visto esperti museali e professionisti del patrimonio e non, condividere le loro esperienze di protezione del patrimonio e il loro lavoro per limitare il traffico illecito di beni culturali in Europa e oltre. Attraverso quattro panel, gli argomenti hanno spaziato dal ruolo della gestione delle collezioni e della conservazione preventiva nella protezione del patrimonio culturale; le migliori pratiche e strumenti per promuovere e incoraggiare buoni standard e la ricerca della provenienza per oggetti a rischio; cooperazione tra musei e forze dell’ordine per tutelare e regolamentare la circolazione del patrimonio; e l’importanza della cooperazione internazionale, dell’educazione e della sensibilizzazione ai problemi causati dal traffico illecito.

La cooperazione è fondamentale per affrontare il  traffico illecito dei beni culturali, e musei e professionisti del patrimonio culturale hanno un ruolo importante da svolgere, insieme alle forze dell’ordine, ai servizi doganali e ad altre parti interessate.

La tempistica di questo workshop è toccante: nelle prossime settimane ICOM lancerà la sua Red List per gli oggetti culturali del sud-est europeo a rischio, la prima Red List focalizzata sul continente europeo; L’UNESCO è attualmente impegnato in un progetto congiunto dell’UE che coinvolge gli Stati membri dell’UE, i Balcani occidentali e i paesi partner dell’ENI sud dell’UE sul traffico illecito; e la Commissione Europea si sta preparando per l’implementazione delle nuove regole che regoleranno l’importazione di beni culturali nell’UE. Azioni transnazionali come queste sono vitali se vogliamo avere successo nella lotta al traffico illecito.

L’ICOM, l’UNESCO e l’UE hanno accolto tutti coloro che sono interessati alla protezione del patrimonio, da tutta Europa, agli atti online su Zoom/YouTube.

Questo workshop è stato un’eccellente opportunità per imparare a proteggere tutto il patrimonio culturale in tutto il continente europeo.

Leggi di più nell’articolo di ICOM

Collegamenti: