24 settembre 2021 – Sciopero Globale per il Clima promosso da Fridays for Future e l’impegno dei musei per il contrasto alla crisi climatica

Il prossimo 24 settembre si terrà il primo Sciopero Globale del Clima dopo l’inizio della pandemia, organizzato a scala planetaria da Fridays for Future. Nel mezzo delle crisi sanitaria, sociale ed economica, con questa manifestazione globale gli attivisti di Fridays for Future intendono sottolineare il tema della crisi climatica e l’importanza di limitare il riscaldamento globale affrontando anche l’ingiustizia climatica in cui viviamo.

Si tratta di un tema che ha pieno titolo di entrare nelle agende dei musei dal momento che l’impegno delle istituzioni culturali per il contrasto climatico è stato recentemente riaffermato nell’ambito del G20 Cultura, che si è tenuto a Roma il 29 e 30 luglio 2021 sotto la presidenza italiana e per un preciso impegno del Ministro della cultura Dario Franceschini, e a cui ICOM ha partecipato. La Dichiarazione di Roma, sottoscritta da tutti i partecipanti al G20, affermano: “Riconosciamo il ruolo della cultura e il suo potenziale nel portare a soluzioni per affrontare il cambiamento climatico. … Riconosciamo inoltre l’importanza di mobilitare la società a livello locale per raggiungere la sostenibilità urbana e contribuire agli obiettivi dell’Accordo di Parigi.”

Sulla base di queste precise indicazioni anche i musei sono quindi chiamati a fare la loro parte e lo possono fare con azioni intese a realizzare e promuovere il contrasto al cambio climatico quali ad esempio l’adoperarsi  in prima persona assieme alle altri parti della società per sostenere un percorso di decarbonizzazione nella sfida per non superare +1.5°C, ad esempio prestando attenzione ai consumi e all’efficienza energetica delle proprie strutture, e di operare nell’ambito dell’educazione ambientale e per lo sviluppo sostenibile promuovendo la sensibilità per questi temi.

Si ricorda a questo proposito che ICOM, nella sua 34esima Assemblea Generale tenutasi a Kyoto nel settembre 2019,  aveva già approvato una risoluzione sulla sostenibilità e l’implementazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite in cui i temi della crisi climatica erano ampiamente presenti. La risoluzione riconosce che tutti i musei anno un ruolo da svolgere nel formare e creare un futuro sostenibile, … riconoscendo e riducendo il nostro impatto ambientale, compresa la nostra impronta ecologica ed aiutare ad assicurare un futuro sostenibile per tutti gli abitanti del pianeta… In questa direzione ICOM Italia sta svolgendo un’azione di forte sensibilizzazione partecipando con progetti che vedono l’attiva partecipazione di numerosi musei associati. Tra questi il progetto Museintegrati finanziato dal MiTE – Ministero della transizione ecologica, coordinato dal Muse di Trento in partenariato con ICOM Italia e ANMS– Associazione Nazionale Musei Scientifici è specificatamente dedicato alla promozione presso i musei italiani di una sempre più forte attenzione ai temi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile.

Date queste premesse e per dare visibilità e peso a questa importante manifestazione anche i musei italiani potrebbero realizzare delle attività di sensibilizzazione sul tema. Qui di seguito alcuni suggerimenti proposti da ICOM Italia:

  1. Produrre ed esporre negli spazi pubblici del museo uno slogan che richiami ai temi della crisi climatica e della necessità di operare ai sensi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile;
  2. Individuare un oggetto in esposizione  e metterlo “in sciopero” coprendolo con un telo bianco e posizionando un cartellino a lato con un breve scritto che precisa che l’oggetto è in sciopero in occasione dello Sciopero Globale per il Clima promosso da Fridays for Future.
  3. Attivare comunicazioni sui canali social dei musei legate alla giornata per condividere foto ed esprimere posizioni sul tema della crisi climatica e per portare sostegno e solidarietà al movimento Fridays for Future. (si suggerisce di utilizzare l’hashtag  #museumstrike4climate);

Per approfondire il tema sulla Carta di Roma, sulla manifestazione e sulla partecipazione dei musei alla giornata del 24 settembre si forniscono i seguenti riferimenti:

https://www.artribune.com/professioni-e-professionisti/2021/07/g20-cultura-approvata-dichiarazione-roma/

https://fridaysforfutureitalia.it/comunicato-stampa-24-settembre-2021-sciopero-globale-per-il-clima/

https://www.ne-mo.org/news/article/nemo/museums-are-encouraged-to-join-global-climate-strike-on-24-september.html)

https://museumsforfuture.org/