Il Coordinamento Regionale Lazio torna in presenza! Giovedì 11 novembre

La lettera di invito del Coordinamento Regionale Lazio: 

Ci auguriamo che questa lunga fase di emergenza sia in fase di risoluzione e che quindi si possa cercare di riprendere le attività “normali”, pur senza abbassare la guardia e mantenendo tutte le precauzioni necessarie.

Vi proponiamo, quindi, di rivederci in presenza, per riprendere le fila delle attività avviate e programmarne di nuove, considerando anche che abbiamo ricevuto proposte di partecipazione attiva da parte di molti nuovi soci.

Inoltre, come sapete, il 27 e 28 novembre a Paestum ci sarà l’assemblea nazionale con annesso convegno e sarebbe molto opportuna una nostra partecipazione, quindi non sarebbe male organizzarci come Coordinamento.

Vi invitiamo quindi ad incontrarci l’11 novembre, dalle 16:30 alle 19, presso il Palazzo delle Esposizioni in via Nazionale, la cui Direzione ci offre ospitalità.

Sarà necessario essere muniti di green pass, come ovvio, l’accesso è dall’ingresso principale presentando la tessera ICOM. Ci ritroveremo nella rotonda dove i curatori delle mostre in corso ci accompagneranno per una breve visita.

Seguirà quindi la nostra riunione in una sala la cui capienza, alla luce delle norme attuali, è di 44 posti ai quali si aggiungono i relatori al tavolo. Organizzeremo, comunque, un collegamento online per chi fosse impossibilitato a partecipare, anche se davvero ci piacerebbe molto rivederci in presenza.

Vi riassumiamo gli argomenti che tratteremo:

• Progetto di digitalizzazione nel Museo di Sperlonga e nel Parco Archeologico del Colosseo, grazie alla sponsorizzazione di Sophia Hight Tech.
I due progetti sono entrati nella fase operativa. Per il Colosseo, agli inizi di agosto, è stato fatto un sopralluogo interlocutorio di conoscenza del luogo, del bene culturale e del team di progetto. In novembre si deciderà la data dell’operazione di scannerizzazione in situ. Concluso il Colosseo si procederà con Sperlonga.

Progetto “Il Museo tra sicurezza e assicurazione: analizzare il rischio per prepararsi all’emergenza” con il Museo civico di Terracina.
l progetto permetterà di chiarire sia i tempi per un museo per definire uno PSEM, sia il ruolo che potrebbe assumere un’assicurazione non solo per l’assicurazione delle opere, ma anche per i servizi aggiuntivi che possono essere concessi in un contratto assicurativo.

• Progetto sul restauro sostenibile “Green Conservation of Cultural Heritage” con Youcocu.
È una ulteriore occasione per ICOM per confrontarsi sulla tossicità dei materiali utilizzati nella conservazione dei beniculturali. Identificare le possibili alternative e definire il rapporto tra sostenibilità, turismo e valorizzazione in chiave green dei musei e dei territori è una sfida che ormai ci si pone a tutti i livelli.

GDL ICOM “Reti e sistemi”, resoconto sull’attività dell’Antenna del Lazio nell’ambio del Progetto Nazionale.
Aggiornamento sulle attività del Gruppo di lavoro “Musei e territorio” di ICOM Lazio.

Organizzazione di un incontro con Silvia Mascheroni sulla professione degli educatori museali.
Come già avvenuto in molti coordinamenti regionali e tenendo conto che tra i soci Lazio ve ne sono molti afferenti questo profilo.

Vi sono poi molti temi che le Commissioni nazionali stanno portando avanti, quali la sostenibilità, la legalità, nonché il progetto di educazione digitale nei musei (Progetto H.E.L.P.), li trovate sul sito, e potremmo verificare se e come partecipare.

Come vedete ci sono molti argomenti interessanti da affrontare, quindi vi aspettiamo numerosi!

Il Coordinamento Regionale ICOM Lazio