ArtLab 19 Milano

27-28 giugno 2019 – BASE Milano

Un giorno e mezzo di incontri fittissimi su musei e sostenibilità, digitale per la cultura, startup del mondo culturale e creativo, programmi europei. Iniziativa patrocinata da ICOM Italia.

SCOPRI I VIDEO DELLE DUE SESSIONI CO-ORGANIZZATE ARTLAB | ICOM ITALIA

Il programma della tappa meneghina accoglie una platea di esperienze italiane e internazionali, temi e nuove prospettive sul mondo culturale che si concentrano e dipanano in un giorno e mezzo fitto di appuntamenti. Irrompe per la prima volta ad ArtLab il dibattito su musei e sviluppo sostenibile: una riflessione su scala europea in collaborazione con ICOM.

All’ordine del giorno: esperienze internazionali (Muse, Climate Museum, Naturalis); riflessioni su pratiche di gestione che limitino gli impatti sull’ambiente; utilizzo dei linguaggi artistici per favorire la sensibilizzazione dei pubblici. Ma il mondo dei musei riflette anche su come ripensare le collezioni secondo un approccio interculturale, che preveda la contaminazione di approcci e linguaggi. I mondi digitali attraverseranno vari appuntamenti della tappa milanese: ad aprire le danze saranno le 10 startup dell’ArtLab Investment Forum che esporranno, nei loro pitch, prodotti e servizi innovativi e ad alto tasso tecnologico per il mondo della cultura. Da tenere sott’occhio saranno alcuni grandi progetti internazionali di cultura digitale (MIRA Digital Arts Festival, Barcellona e Audience of the Future / Royal Shakespeare Company…) che operano nelle terre di frontiera dell’innovazione digitale applicata alla creazione artistica e alla produzione culturale.

Tra i temi principali del dibattito si segnalano:

  • Le partnership pubblico-private per la valorizzazione del patrimonio ai fini di innovazione culturale e sociale
  • Il settore culturale e creativo nel ciclo di programmazione europeo 2021-2027
  • Pensare (e agire) digitale
  • Il contributo delle imprese e delle istituzioni culturali alla sostenibilità ambientale
  • Istituzioni culturali e pratiche di inclusione
  • Il Piano strategico dell’Associazione Italiana Bibliotecari per le biblioteche pubbliche
  • Call for Music Innovation: una selezione di startup si presenta agli investitori
  • L’audience development per ripensare l’organizzazione
  • Cattive Compagnie Cercasi per imprese memorabili: la rete degli innovatori culturali indipendenti esplora e progetta nuove forme di sostenibilità

La partecipazione all’iniziativa è gratuita previa registrazione attraverso l’apposito modulo online di iscrizione.

PROGRAMMA SUL SITO DI ARTLAB


 

GLI INCONTRI DEDICATI AI MUSEI

I musei possono dare molteplici contributi per lo sviluppo di un’ecologia culturale. Il tema della sostenibilità ambientale verrà indagato all’interno del panel La responsabilità dei musei nello sviluppo sostenibile (giovedì 27). Per la prima volta, sarà stimolata una riflessione a livello europeo su come i musei possono contribuire a rendere sostenibile la loro gestione e ad aumentare la consapevolezza sulle tematiche ambientali.
Inoltre: in che modo i musei possono relazionarsi con i nuovi cittadini e ripensare le loro collezioni in un’ottica interculturale? Porremo a vari esperti la domanda nel panel Musei e narrazioni: patrimoni non neutrali (giovedì 27). Infine, con l’antropologa Giulia Grechi e Imara Limon dell’Amsterdam Museum – curatrice della mostra Black Amsterdam – sarà avviata una conversazione più ampia su diversità e rappresentazione all’interno delle collezioni museali.


Narrazioni plurali: i musei di domani

Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 – 11:00 – 13:00
Sede: BASE Milano, Spazio B – Bottega Innovazione, PIANO TERRA

In italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea

Possono esistere musei senza oggetti, ma non esistono musei che non raccontino storie. Ma quali? Destinate a chi? A quale scopo? Ogni museo ha una sua storia, obiettivi impliciti ed espliciti per i pubblici a cui si rivolge: di crescita culturale, di identità, di rappresentazione. Se all’inizio il loro compito era relativamente semplice, oggi sono al centro di riflessioni critiche sul loro ruolo e anche sulle storie che rappresentano: celebrare identità o metterle in discussione? Cosa succede quando le comunità di riferimento cambiano forma e fisionomia? È possibile raccontare le stesse storie?

Modera
Alessandra Gariboldi, Responsabile progetti transnazionali, Fondazione Fitzcarraldo

Interventi
Simona Bodo, Fondazione Ismu – Iniziative e Studi sulla Multietnicità
Cristina Da Milano, Presidente ECCOM
Imara Limon, Curatrice, Amsterdam Museum
Stephen Welsh, Curatore Living Cultures, Manchester Museum

Note a margine
Anna Chiara Cimoli, progettista, ABCittà

In occasione dell’uscita del saggio Prove di Intercultura, di Cristina Da Milano, Elisabetta Falchetti, Maria Francesca Guida, Editrice Bibliografica.


Musei e società contemporanee: ripensare le collezioni

Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 – 14:30 – 16:00
Sede: BASE Milano, Spazio D – Fucina delle Idee, PRIMO PIANO

Imara Limon, Curatrice, Amsterdam Museum in dialogo con Giulia Grechi, antropologa culturale

Imara Limon, curatrice dell’Amsterdam Museum, approfondisce il coraggioso lavoro di rilettura delle collezioni in chiave de-coloniale che ha realizzato nel 2016 con la mostra Black Amsterdam. Insieme a Imara, Giulia Grechi guiderà un incontro onesto e approfondito per esplorare insieme ai partecipanti il senso, le difficoltà e le scoperte che un museo può fare quando si apre a narrazioni declinate al plurale.


La responsabilità dei musei nello sviluppo sostenibile

Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 – 14:30 – 17:00
Sede: BASE Milano, Spazio A – LOUNGE, PIANO TERRA

In italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea

In collaborazione con ICOM Italia

I musei, come le imprese e le istituzioni culturali, possono dare molteplici contributi per lo sviluppo di un’ecologia culturale: attraverso pratiche di gestione delle risorse che minimizzino l’impatto ambientale (dall’efficientamento energetico alla scelta di dispositivi flessibili e materiali riciclabili negli allestimenti); curando programmi educativi; producendo e commissionando attività e interventi che utilizzino i potenti linguaggi dell’espressione artistica e creativa e della divulgazione scientifica a fini di sensibilizzazione alle tematiche ambientali.

In occasione dell’uscita del saggio Musei Sostenibili. Risorsa strategica per la società contemporanea, di Michela Rota, Editrice Bibliografica.

Conduce
Tiziana Maffei, Presidente ICOM Italia

Introduce
Michela Rota, esperta di museologia e sostenibilità

Interventi
Giuseppe Bergesio, Amministratore Delegato, IREN Energia (in attesa di conferma)
Michele Lanzinger, Direttore, MUSE – Museo delle Scienze (Trento) e membro del gruppo di lavoro ICOM sulla sostenibilità
Paolo Legato, Direttore, Museo A come Ambiente, Torino
Bridget McKenzie, Fondatrice, Climate Museum UK
Lucia Pini, Coordinamento regionale Lombardia, ICOM Italia
Morien Rees, Consulente per lo sviluppo, Museo Varanger (Norvegia) e Presidente del gruppo di lavoro ICOM sulla sostenibilità
Peter Schalk, Vice Direttore, Naturalis Biodiversity Center, Leiden

Note a margine
Fabio Renzi, Segretario Generale Fondazione Symbola

 


Architettura dei musei e sostenibilità ambientale

Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 – 17:30 – 19:30
Sede: BASE Milano, Spazio D – Fucina delle Idee, PRIMO PIANO

In italiano e inglese

Evento in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Milano.
Riconosciuti 2 cfp agli Architetti. Frequenza minima: 100%
Per partecipare all’incontro è necessario iscriversi

Obiettivo dell’incontro è approfondire le interazioni tra la sostenibilità ambientale e la progettazione degli spazi museali a prescindere dall’epoca di costruzione del contenitore principale. Diverse sono le domande che si pongono: quale sostenibilità è possibile? Come l’architettura può generare una visione su un tema che viene troppo spesso trattato come pura questione tecnocratica? È possibile misurare i risultati del controllo dell’architetto sulla sostenibilità dei Musei e degli allestimenti permanenti e temporanei?

Benvenuto
Alessandro Trivelli, Consigliere Ordine e Fondazione Architetti PPC di Milano

Introduzione
Roberto Albano, Ricercatore, Fondazione Fitzcarraldo
Maddalena d’Alfonso, Membro di ICAMT – International Committee for Architecture and Museum Techniques

Interventi
Michela Rota, esperta di museologia e sostenibilità
Morien Rees, Consulente per lo sviluppo, Varanger Museum, Norway e Presidente Gruppo ICOM sulla Sostenibilità
Andrea Rossi, Ricerca e Sviluppo, Mario Cucinella Architects
Susanna Scarabicchi, Renzo Piano Building Workshop (in attesa di conferma)

Note a margine
Tiziana Maffei, Presidente, ICOM Italia