Le iniziative di ottobre dei Soci Istituzionali di ICOM Italia

Pagina in corso di aggiornamento

ICOM Italia comunica le iniziative di ottobre segnalate dai suoi Soci Istituzionali.

Emilia-Romagna


MIC FAENZA
Faenza

Alfonso Leoni (1941-1980). Genio Ribelle
Dal 2 ottobre al 19 gennaio 2021

Un assoluto protagonista dell’arte contemporanea, un genio talentuosissimo e ribelle, purtroppo prematuramente scomparso. Ad Alfonso Leoni, nel quarantesimo anno della sua scomparsa, è dedicata la prossima grande mostra del MIC di Faenza. Un lungo lavoro di ricerca, a cura di Claudia Casali, che raccoglie per la prima volta in una antologica tutto il lavoro dell’artista, con l’obbiettivo di analizzare la ricca e intensa produzione dedita non solo alla ceramica ma anche ai diversi linguaggi della contemporaneità (pittura, grafica, design, scultura).

Orario: Dal martedì al venerdì 09.00-14.00 | Sabato e domenica 10.00-17.30

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto MIC Faenza

MAR -MUSEO D’ARTE DELLA CITTÀ DI RAVENNA
Ravenna

Paolo Roversi- Studio Luce
Dal 10 ottobre al 10 gennaio 2021

La mostra costituisce un’occasione unica per conoscere il lavoro del fotografo ravennate, dalle sue prime fotografie di moda fino ai lavori più recenti come gli scatti per il Calendario Pirelli 2020. In occasione del settecentesimo anniversario della morte di Dante è celebrata la figura della musa, un rimando ideale alla Beatrice della Divina Commedia, qui incarnata da donne iconiche come Kate Moss e Naomi Campbell.

Orario: Dal martedì al sabato 9:00-18:00 | Venerdì 9:00-21:00 | Domenica 11:00-19:00 | Lunedì chiuso

SITO WEB

©Foto Paolo Roversi

MUSEO DELL’AGRICOLTURA E DEL MONDO RURALE
San Martino in Rio (RE)

Pigia, bevi, colora… quanti modi per usare l’uva!
4 ottobre 2020

Berzmèina, muscatèl, termarèina… sono moltissime le tipologie di uva che la natura ci offre e altrettanti gli usi che ne possiamo fare.
L’attività si aprirà con un percorso sensoriale alla scoperta di questo antico frutto, impareremo a pigiare l’uva e infine daremo spazio alla fantasia producendo un piccolo gadget, da portare a casa in ricordo di una nuova edizione della festa Pigiatura in Piasa.

LABORATORIO DIDATTICO per bambini da 6 a 10 anni
Attività su prenotazione – max 10 bambini

Per info e prenotazioni:
Museo dell’Agricoltura e del Mondo Rurale
c.so Umberto I, 22
42018 San Martino in Rio – RE
tel 0522-636726 / cell. 3703038928
e-mail museo@comune.sanmartinoinrio.re.it

Orario: 16.00

SITO WEB

MUSEI CIVICI DI REGGIO EMILIA
Reggio Emilia

Mostra “Gaetano Chierici. Metodo e scienze all’origine degli studi di Preistoria”
Dal 31 gennaio al 1 novembre 2020

Palazzo dei Musei, via Spallanzani,1
Nel bicentenario della nascita di don Gaetano Chierici, sacerdote, scienziato, museologo, insegnante, patriota, una mostra temporanea concentra l’attenzione sul suo metodo di lavoro archeologico.

Date: visite guidate sabato 3, 10, 17, 24, 31 ottobre; Domenica 27 settembre, 4, 11, 25 ottobre e 1 novembre
Orari: da martedì a venerdì 9.00 / 12.00; sabato, domenica e festivi 10.00 / 13.00 – 16.00 / 19.00; lunedì chiuso

SITO WEB

XVII Giornata nazionale amici dei Musei / Caccia al tesoro in Galleria
4 ottobre 2020

L’associazione Insieme per i Musei di Reggio Emilia promuove una caccia al dettaglio nei quadri di Escosura per scoprire opere, oggetti e arredi conservati all’interno della Casa Museo di Luigi Parmeggiani.
Sono previsti premi per i partecipanti che completeranno il gioco.

Evento ad ingresso libero nel limite della capienza imposta dalle norme anti-covid
Orario: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00

SITO WEB

Ciclo di conferenze “Memorie dal Sottosuolo”
Dal 27 settembre al 1 novembre 2020

A Palazzo dei Musei si terrà un ciclo di conferenze pensate in relazione alla mostra Gaetano Chierici. Metodo e Scienze all’origine degli studi di preistoria. L’esposizione rappresenta l’ultimo atto delle celebrazioni per il bicentenario della nascita del fondatore del primo nucleo dei Musei Civici di Reggio Emilia.
Gli incontri in presenza saranno registrati e visibili nei giorni successivi sul canale youtube dei Musei Civici.

4 ottobre: Il comparativismo etnografico alla fine dell’Ottocento
Mario Mineo del Museo delle Civiltà di Roma tratterà il tema del comparativismo etnografico, strumento metodologico ottocentesco.

11 ottobre: Ricostruzione cranio-facciale 3D di un individuo della Collezione Chierici
Barbara Bramanti, Nives Mussini e Simonetta Zonari dell’Università degli Studi di Ferrara illustreranno la ricerca che ha restituito il volto ad un cranio del Museo Chierici.

18 ottobre: Conosci la tua Grecia psichica!
Psicoanalisi e archeologia. Freud e il segreto di Atena
Francesco Marchioro, saggista, illustrerà l’insolito punto di vista della psicanalisi, definendo il ruolo che ebbero le antichità nello sviluppo del pensiero di Freud, per scoprire che esiste un’archeologia dell’anima.
L’evento sarà disponibile solo in diretta streaming sul canale youtube dei Musei Civici

25 ottobre: Gaetano Chierici e Heinrich Schliemann. Alla ricerca delle radici anatoliche del mondo etrusco
Massimo Cultraro, ricercatore presso il CNR, indagherà i rapporti tra Chierici e Schliemann, per risalire alle radici anatoliche del mondo etrusco.

1 novembre: Leggere il passato dagli scheletri: la Collezione Antropologica Labanof
Pasquale Poppa e Mirko Mattia, del Laboratorio di Antropologia e Odontologia Forense dell’Università degli Studi di Milano, proporranno una lettura del passato attraverso gli scheletri, per far riaffiorare dal sottosuolo storie di umanità dimenticate.

Conferenze a ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria
Info e prenotazioni: tel. 0522.456816
Orario: 16.00

SITO WEB

Tutti i colori del contemporaneo
10 ottobre 2020

I Musei Civici propongono due visite guidata alle opere d’arte contemporanee della Galleria Parmeggiani.

Ingresso gratuito con obbligo di prenotazione
Info e prenotazioni: tel. 0522.456816 dal martedì al venerdì 09.00 / 12.00; sabato, domenica e festivi: 10.00 / 13.00 e 16.00 / 19.00
Orario: 11.00 e 12.00

SITO WEB

Il Museo dei Ragazzi / Profondo OSSO: antichi resti e antichi misteri
31 ottobre 2020

A Palazzo dei Musei (via Spallanzani,1) e Galleria Parmeggiani (corso Cairoli, 2). Un misterioso delitto attende di essere risolto da 5000 anni! Festeggia con noi la giornata più spaventosa dell’anno
Per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni

Costo: 5 Euro
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, tel 0522.456816 dal martedì al venerdì ore 9-12, sabato, domenica e festivi 10-13; 16-19
Orario: 16.30

SITO WEB

http://www.icom-italia.org/wp-content/uploads/wpforms/10320-346379fc8433371d8ed056fee97d2a28/sala-bocchi-03424b7984ca37fec208d37439165ba0.jpgPINACOTECA STUARD
Parma

Presentazioni e Laboratori
dal 3 al 31 ottobre 2020

La Pinacoteca si trova all’interno dell’ex Monastero benedettino femminile di San Paolo. In Ottobre, il sabato pomeriggio alle ore 15.30 è prevista un’attività gratuita per bambini e al sabato e alla domenica alle ore 16.30 la presentazione del Museo: si spazia dal Trecento Toscano sino ad arrivare al Novecento di Amedeo Bocchi.

LOCANDINA e SITO WEB

CASTELLO DEI BURATTINI – MUSEO GIORDANO FERRARI
Parma

Presentazioni e Laboratori
dal 3 al 31 ottobre 2020

Attività del weekend al Castello dei Burattini nel mese di Ottobre:
presentazione generale del Museo al sabato e domenica e laboratori per bambini; è richiesta la prenotazione obbligatoria.

Orari: 15.30 laboratori- 16.30 presentazioni

LOCANDINA e SITO WEB

 

Lazio


UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA TRE
Roma

Master Biennale Di Ii Livello “Studi Avanzati Di Educazione Museale”
Dal 14 febbraio al 19 novembre 2020

Il master biennale in “Studi avanzati di educazione museale” si compone di due moduli annuali:
– Didattica generale museale. Aspetti teorici (60 CFU – 1° anno), viene erogato in modalità mista: a distanza attraverso lo studio di unità teoriche tratte dalla letteratura di settore; in presenza attraverso 2 incontri strutturati come seminari di studio;
– Standards per l’educazione museale. Aspetti empirici (60 CFU – 2° anno), strutturato in modalità mista, con una serie nutrita di incontri in presenza tenuti da esperti internazionali e delle unità teoriche. Fulcro di questo secondo modulo sarà la realizzazione di una attività progettuale di ricerca e uno stage della durata minima di tre settimane presso un ente museale nazionale o internazionale. Sono previste tre borse di studio a copertura parziale per under 35.

Orario: 9.30-17.00

SITO WEB

©Foto CDM, Centro di Didattica Museale Roma Tre

Liguria


MUSEO ARCHEOLOGICO DEL FINALE
Finale Ligure Borgo

La Caverna delle Arene Candide, un archivio della Preistoria europea
Dal 27 giugno 2020

La Caverna delle Arene Candide a Finale Ligure (SV) è una delle grotte più importanti in Europa per i celebri ritrovamenti effettuati al suo interno. Attraverso un percorso che permetterà di effettuare un viaggio indietro nel tempo, da oggi fino a circa 30mila anni fa, si potranno ripercorrere le avvincenti ricerche condotte in oltre 150 anni all’interno della grotta. La Caverna delle Arene Candide è accessibile ogni giovedì e ogni sabato solo con visite guidate su prenotazione: tel. 019 690020. Appuntamento al cancello d’ingresso dell’area archeologica agli orari indicati. 15 persone al massimo per ogni turno. In caso di pioggia le visite sono sospese.

Orario: Giovedì alle 10.00 e alle 11.30 | Sabato alle 16.00 e alle 17.30

SITO WEB

©Foto Museo Archeologico del Finale

Apertura straordinaria – Salone dell’Agroalimentare Ligure
3 e 4 ottobre 2020

Il Museo Archeologico del Finale, in occasione del Salone dell’Agroalimentare Ligure 2020, sabato 3 e domenica 4 ottobre, effettuerà un’apertura straordinaria con orario continuato (10.00 – 19.00) con accesso a biglietto ridotto (€ 3,00 anziché € 5,00) per tutti i visitatori (ingresso gratuito per bambini fino a 6 anni compiuti).

Orario: 10.00-19.00

SITO WEB

Alla scoperta della Caverna delle Arene Candide: visita guidata
10 e 24 ottobre 2020

La Caverna delle Arene Candide è una delle grotte più importanti in Europa per i celebri ritrovamenti effettuati al suo interno. Attraverso un percorso guidato da archeologi si compie un viaggio indietro nel tempo, da oggi fino a circa 30mila anni fa, ripercorrendo le avvincenti ricerche condotte in oltre 150 anni.

Orario: 10.00 e 11.30

SITO WEB

MUSEO DIFFUSO DEL FINALE
Finale Ligure

Apertura al pubblico del Teatro Aycardi
3, 4, 17, 18 e 31 ottobre 2020

“Un piccolo teatro sì, ma elegante vi fu fatto edificare – scriveva Goffredo Casalis nel 1840 – in sul principio di questo secolo da varie persone di questa città a proprie spese”. Il teatro è un gioiello architettonico ottocentesco, il più antico conservatosi in Liguria.

Ingresso libero.
Orario: sabato 3 ottobre ore 15-18, domenica 4 ottobre ore 10-13 e 15-18

SITO WEB

CAMeC – CENTRO ARTE MODERNA E CONTEMPORANEA
La Spezia

Michelangelo Penso. Dimensioni infinite
Dal 30 novembre 2019 all’1 novembre 2020

La mostra è curata da Leo Lecci, docente di Storia dell’arte contemporanea all’Università di Genova, e raccoglie opere recenti e inedite. Michelangelo Penso (Venezia, 1964), che da diversi anni lavora a livello internazionale indagando le possibili connessioni tra ricerca scientifica e artistica, alla Spezia presenta un progetto espositivo concepito e realizzato appositamente per il museo e i suoi spazi. Nelle sale del primo piano del CAMeC saranno infatti allestite tre grandi installazioni accompagnate da diverse opere a parete che ne attestano la lunga ed elaborata genesi; installazioni pensate per dare forma plastica e visibile a dimensioni infinite, ossia a quei mondi poco conosciuti, esplorati quasi esclusivamente nell’ambito della ricerca scientifica: l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo.

Orario: Dal martedì alla domenica 11.00-18.00 | Lunedì chiuso

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto Cristiana Maucci

Lombardia


PIRELLI HANGARBICOCCA
Milano

Trisha Baga. The eye, the eye and the ear
Dal 23 maggio al 10 gennaio 2021

La prima esposizione in un’istituzione italiana di Trisha Baga ne ripercorre la produzione, dal suo primo lavoro There’s No “I” in Trisha (2005-2007/2020) – concepito come una sitcom televisiva in cui l’artista interpreta tutti i ruoli – alla più recente opera 1620 (2020) realizzata per l’occasione. Riunendo cinque grandi installazioni video, che indagano la relazione tra il corpo e la tecnologia, la mostra presenta inoltre una ricca selezione di ceramiche realizzate dal 2015 e sei lavori della serie Seed Paintings (2017), dipinti composti utilizzando semi di sesamo.

Ingresso gratuito.
Orario: Dal giovedì alla domenica 10.30-20.30

SITO WEB

©Foto Oto Gillen

Chen Zhen. Short-circuits
dal 15 ottobre 2020 al 21 febbraio 2021

“Short-circuits” [cortocircuiti] è concepita come un’esplorazione immersiva nella complessa ricerca artistica di Chen Zhen (1955, Shanghai – 2000, Parigi) e riunisce per la prima volta oltre venti installazioni su larga scala realizzate tra il 1991 e il 2000 nelle Navate e nel Cubo di Pirelli HangarBicocca.

Ingresso gratuito.
Orario: Dal giovedì alla domenica 10.30-20.30

SITO WEB

©Chen Zhen, Fu Dao / Fu Dao, Upside-down Buddha / Arrival at Good Fortune, 1997. Veduta dell’installazione: CCA – Center for Contemporary Art, Kitakyushu, 1997. Courtesy GALLERIA CONTINUA. © ADAGP, Parigi. Foto: Chen Zhen.

CONSORZIO VILLA REALE E PARCO DI MONZA
Monza

Vivi un sogno Reale!
Dal 28 maggio al 31 dicembre 2020

Visita in totale sicurezza gli Appartamenti Reali della Reggia di Monza! Affiancati da un accompagnatore, i visitatori potranno immergersi, scoprire e ammirare il percorso museale permanente delle stanze personali degli ultimi sovrani residenti: Umberto I, figlio di Vittorio Emanuele II, e sua moglie Margherita di Savoia, la prima Regina d’Italia.

Orario: Dal martedì alla domenica 10.00-19.00

SITO WEB

©Foto Mario Donadoni – Archivio: Consorzio Villa Reale e Parco di Monza

MUSEO DI FOTOGRAFIA CONTEMPORANEA
Cinisello Balsamo

CARTE DE VISITE. Un album fotografico di quartiere
Dal 20 giugno all’1 novembre 2020

Carte de Visite è il risultato di un progetto di fotografia partecipata realizzato da Arianna Arcara, con la curatela di Roberta Pagani, nel quartiere Crocetta di Cinisello Balsamo grazie al sostegno di AESS Regione Lombardia. L’artista ha aperto uno studio fotografico temporaneo come servizio agli abitanti del quartiere, realizzando tra novembre 2019 e febbraio 2020 oltre 600 ritratti a persone appartenenti alle diverse comunità per indagare le relazioni, le ritualità e gli usi legati al ritratto fotografico.

Orario: Sabato e domenica 10.00-13.00 / 14.00-19.00

SITO WEB

©Foto Arianna Arcara

FRANCO GRIGNANI. Lo spazio di una magia sorprendente
Dal 20 giugno all’1 novembre 2020

La mostra, a cura di Mario Piazza e Nicoletta Ossanna Cavadini in collaborazione con il m.a.x. Museo di Chiasso e con l’Archivio Manuela Grignani Sirtoli, presenta circa 50 opere fotografiche dell’artista e grafico Franco Grignani (1908-1999), la maggior parte provenienti dalle collezioni del Museo, insieme ad altre gentilmente messe a disposizione dagli eredi dell’artista. L’esposizione restituisce un percorso di ricerca ultratrentennale che travalica i confini tra le discipline e pone Grignani tra i maestri della cultura visiva italiana degli anni 60/70.

Orario: Sabato e domenica 10.00-13.00 / 14.00-19.00

SITO WEB

© Foto Eredi Grignani – Fondo Lanfranco Colombo, Regione Lombardia / Museo di Fotografia Contemporanea, Milano-Cinisello Balsamo

FONDAZIONE MUSEO DEL VIOLINO ANTONIO STRADIVARI
Cremona

Reunion in Cremona
Dal 21 settembre 2019 al 30 giugno 2021

“Reunion in Cremona” porta al Museo del Violino una selezione di capolavori del National Music Museum (NMM) di Vermillion, South Dakota (USA). Tra i tesori esposti un arco da violino, la chitarra Rawlins e il mandolino Cutler-Challen, tutti di Antonio Stradivari, e strumenti di Nicolò e Girolamo Amati, Nicola Bergonzi e Lorenzo Storioni.

Orario: Dal martedì alla domenica 11.00-17.00

LOCANDINA E SITO WEB

©Foto National Music Museum Vermillion, South Dakota

Il suono di Stradivari
dal 2 giugno 2020 al 31 dicembre 2021

I brevi concerti con strumenti delle collezioni storiche sono il naturale compendio alla visita al Museo del Violino di Cremona. Solo qui, dopo averli ammirati nelle sale del percorso espositivo, è possibile apprezzare, nel suggestivo Auditorium Giovanni Arvedi, il suono perfetto dei capolavori di Stradivari, Amati, Guarneri affidati ad abili solisti per attimi di indimenticabile poesia.

Orario: ogni domenica, ore 12

SITO WEB

FONDAZIONE ARNOLDO POMODORO
Milano

Laboratorio per adulti Sculture da viaggio – Metodo Bruno Munari®
11 e 25 ottobre 2020

Un laboratorio all’insegna del come si fa e di come si scoprono le regole del gioco, per creare sculture leggere da portare con sé o da regalare. Sono le sculture di Bruno Munari, da realizzare e da guardare con “occhi diversi”. Un momento da dedicare a se stessi, con la necessaria concentrazione ma abbandonando le tensioni, e lasciando che l’azione delle nostre mani possa tornare a creare in una dimensione “gioco” senza la preoccupazione del giudizio. Per tutti i partecipanti un momento di attività in autonomia, vicinanza, ma anche di grande complicità.

Orario: 14.30

SITO WEB

©Foto Federico Giani – Courtesy Fondazione Arnaldo Pomodoro

Laboratorio per bambini Forme in natura – Metodo Bruno Munari®
11 e 25 ottobre 2020

Che forma ha la coda di un cavalluccio marino? E una medusa? E un riccio di mare, e un legno levigato dalle onde, e una spugna naturale, e una conchiglia, e…. Un laboratorio per scoprire le bellezze e i doni del mare, ma non solo, per comprendere come sono fatte e come posso costruirle. Ma cosa c’entra Arnaldo Pomodoro? Venite e scopriamolo insieme.

Orario: 16.30

SITO WEB

©Foto Federico Giani – Courtesy Fondazione Arnaldo Pomodoro

Visita guidata per bambini al Labirinto magico di Arnaldo Pomodoro
24 e 31 ottobre e 22 dicembre 2020

Bambini siete pronti a diventare degli esploratori? Con mappa e torcia, andremo alla ricerca dei segni che caratterizzano l’arte di Arnaldo Pomodoro!
Entrando nel Labirinto passeggeremo tra geometrie caleidoscopiche e forme monumentali, vi stupirete di fronte a monoliti enigmatici, passaggi segreti e arcane calligrafie. Preparatevi sarà come un viaggio in un luogo sconosciuto e misterioso!

Orario: 24/10 e 31/10 alle 10.00 | 31/10 alle 16.00 | 22/12 alle 18.00

SITO WEB

©Foto Diego Villalón

Visita guidata per adulti al Labirinto segreto di Arnaldo Pomodoro
Dal 19 ottobre al 23 dicembre 2020

Alla scoperta di un luogo che evoca tempi lontani, l’opera di una vita, un ambiente magico e suggestivo ispirato all’Epopea di Gilgamesh. Entrando nel Labirinto di Arnaldo Pomodoro vi immergerete in un’opera senza tempo che evoca mondi passati e civiltà scomparse e dove riemergono le tappe biografiche e artistiche dello scultore attraverso un’esperienza in cui introspezione e arte vanno di pari passo. Un viaggio magico e misterioso nella mente del Maestro, tra rielaborazioni di sculture già note e forme ancora in divenire.

Orario: Dal lunedì al venerdì 19.00 | Sabato 11.00, 18:00, 19:00

Date: 19/10, 21/10, 22/10, 24/10, 26/10, 27/10, 28/10, 30/10, 31/10, 21/12, 22/12, 23/12

SITO WEB

©Foto Diego Villalón

Laboratorio di colata di gesso per bambini nello studio di Arnaldo Pomodoro
8 e 22 novembre 2020

Bambini, addentratevi nello studio di Arnaldo Pomodoro, manipolate l’argilla e create la vostra scultura! Il segreto è tutto nella colata di gesso. Questa tecnica è un passaggio fondamentale della scultura in bronzo, perché è il momento in cui l’idea si trasforma in un oggetto. Nel corso del laboratorio creeremo delle opere usando proprio questo procedimento!

Orario: alle 11.00 e alle 16.30

SITO WEB

©Foto Lorenzo Basili

Laboratorio di stampa a rilievo per bambini
13 dicembre 2020

Bambini che ne dite di progettare e comporre una stampa a rilievo, con oggetti di recupero e il torchio nello studio di Arnaldo Pomodoro? Funziona così: si costruisce la propria matrice a partire da una base rigida, si crea una composizione assemblando forme ed oggetti tra i più svariati e infine si stampa con il torchio. Risultato? Un foglio come scultura!

Orario: alle 11.00 e alle 16.30

SITO WEB

©Foto Gaia Tominetti

Visita guidata per adulti alla Fonderia De Andreis
28 novembre 2020

Visita guidata alla Fonderia artistica De Andreis in cui Arnaldo Pomodoro dà vita alle sue opere. La fusione a cera persa è una tecnica dalle radici antiche; nata nell’età del bronzo, ha raggiunto l’apice nel Cinquecento, come veniva descritta da Benvenuto Cellini nel “Trattato sopra la scultura”. Come molti altri scultori contemporanei, Arnaldo Pomodoro segue ancora questo procedimento per realizzare le sue opere. Ma in cosa consiste esattamente? Per scoprire questo e altri segreti, l’unico modo è osservarlo con i propri occhi, là dove ancora viene praticato.

Orario: 11.00

SITO WEB

©Foto Courtesy Fonderia De Andreis

VILLA CARLOTTA
Tremezzina

Percorso sensoriale: i monumenti arborei di Villa Carlotta
11 ottobre 2020

La connessione con la natura è fondamentale per conoscere se stessi, riconnettersi con la propria anima e con il mondo. Il parco di Villa Carlotta ha tutte le caratteristiche necessarie per poter realizzare un percorso di approfondimento emozionale e avvicinare chi lo visita a una visione migliore di sé. I Percorsi Sensoriali sono un invito a vivere un’esperienza trasformatrice all’interno del parco, dove interlocutori e maestri sono proprio gli Alberi Monumentali (ai quali è riconosciuto non solo un valore ambientale ma anche culturale). Gli angoli caratteristici del parco accompagnano i partecipanti in un viaggio verso la scoperta di se stessi. In collaborazione con l’Associazione Sentiero dei Sogni e Passeggiate Creative.

SITO WEB

Incontra il giardiniere
1 novembre 2020

Le piante del parco si preparano all’inverno, e i giardinieri preparano il parco per la stagione di riposo. Venite a sentire come ci prendiamo cura di questo giardino bellissimo …anche nei mesi in cui è chiuso. Consigli e segreti da chi da anni si prende cura di essenze botaniche provenienti da ogni dove.

Orario: 10.30

SITO WEB

Le ceramiche di Villa Carlotta
dal 10 settembre all’8 novembre 2020

Attraverso un’attenta selezione di manufatti dalla ricca collezione di ceramiche di Villa Carlotta, la mostra offre uno sguardo sulla vita quotidiana all’epoca del suo ultimo proprietario, il duca Giorgio di Sassonia Meiningen, che vi soggiornò dal 1850 fino ai primi del Novecento.

SITO WEB

Gli alberi di Villa Carlotta vi aspettano
3 e 10 ottobre 2020

Silenziosi maestri del sapere, avrebbero molto da raccontarci. Basta solo avere la pazienza di saperli osservare e di imparare il loro linguaggio. Un nuovo percorso di visita è dedicato ai “grandi saggi” del nostro giardino. Scopriremo insieme gli alberi più importanti, lasciandoci affascinare dalla loro eleganza e maestosità. Non mancheranno interessanti curiosità!

Orario: 15.00

SITO WEB

L’ora del tè a Villa Carlotta
16, 23 ottobre e 6 novembre 2020

Una speciale visita guidata al Museo e alla mostra dedicata alla collezione di ceramiche di Villa Carlotta introduce i visitatori nei riti e nella quotidianità del vivere in villa nella seconda metà dell’Ottocento.
Attraverso manufatti preziosi utilizzati per le occasioni mondane, insieme ad altri più semplici di uso quotidiano, si svolgerà il racconto di momenti di vita familiare del duca Giorgio II di Sassonia Meiningen, che scelse Villa Carlotta come luogo di riposo e di villeggiatura fino allo scoppio della prima guerra mondiale.

Orario: 15.30

SITO WEB

FOSFORO – Società Cooperativa Sociale Onlus
Milano

MAESTRALE – formazione su affective and effective learning

Il seminario (in presenza o a distanza su tre distinti moduli) presenta metodiche didattiche che eccitino e rendano efficace il processo di condivisione dei saperi, tra cui: motivazione (di sé e dell’altro), intelligenza emotiva, pensiero metaforico, esperienzialità creativa, mind mapping e story telling.

Consulta il CALENDARIO per conoscere date e orari

©Foto: Edoardo Panella

CIVICO MUSEO ARCHEOLOGICO
Milano

Visite guidate e laboratori didattici al museo
dal 3 al 31 ottobre 2020

Il Civico Museo Archeologico di Milano ha sede presso l’ex convento del Monastero maggiore di San Maurizio raccogliendo al suo interno le testimonianze di diverse culture antiche. Molte opere, di cui una selezione è esposta nei percorsi dedicati a Milano Antica, provengono dagli scavi condotti in città a partire dall’Ottocento. Il Museo propone, nei weekend di ottobre, una serie di iniziative, visite guidate e laboratori didattici, che coinvolgeranno grandi e piccoli per conoscere in maniera attiva e dinamica la storia dei più pregiati reperti archeologici esposti.

Orario: 14.00-17.00

LOCANDINA e SITO WEB

 

CIVICO ARCHIVIO FOTOGRAFICO DEL CASTELLO SFORZESCO
Milano

Archivi Aperti 2020
dal 16 al 25 ottobre 2020

Ritorna la manifestazione dedicata alla cultura fotografica e organizzata da Rete Fotografia.
Il Civico Archivio Fotograficodel Castello Sforzesco propone due iniziative:

Tavola rotonda, in diretta streaming, venerdì 16 ottobre 2020, dalle 17.00 alle 19.00, dal titolo “Anomalie/Trasformazioni. Narrazioni contemporanee e nuovi sguardi”. Con interventi di Luca Andreoni, Cristina Baldacci, Maurizio Guerri, Silvia Paoli e moderata da Daniela Aleggiani;
Visita guidata online, lunedì 19 ottobre, alle ore 17.00, alle collezioni del Civico Archivio Fotografico, con il conservatore Silvia Paoli. Sulle più recenti acquisizioni e catalogazioni interverranno alcune collaboratrici dell’Istituto: Sofia Brugo (fondo Gianni Berengo Gardin), Ilaria Calamera (fondo Vincenzo Aragozzini), Monica Mariosi (fondo Henri Cartier-Bresson), Daniela Pacchiana (fondo Leopoldo Metlicovitz e fondo Boschi Di Stefano). In streaming sul canale Youtube di Rete Fotografia e sulla pagina Facebook di Rete Fotografia.

A chiusura di Archivi Aperti 2020 una tavola rotonda online, domenica 25 ottobre, dalle 18.00 alle 20.00, dal titolo Per una fotografia autoriale utile all’ ”altro”. Con interventi di Michele Borzoni (Terraproject), Rocco Rorandelli (Terraproject), Andrea Frazzetta, Elena Givone, Valentina Tamborra e moderata da Mariateresa Cerretelli e Roberto Tomesani.
Quest’anno la VI edizione della manifestazione vedrà la presenza di 14 studi e archivi professionali di fotografi e 26 archivi di associazioni, enti, fondazioni, musei e aziende.
L’ evento metterà in rete, da Nord a Sud d’Italia, istituzioni dalla storia più antica con altre più nuove e contemporanee.

 

Piemonte


MUSEO ACCORSI-OMETTO
Torino

Novecento in cortile
Dall’8 luglio all’11 ottobre 2020

Dopo quasi tre mesi di chiusura dovuta al covid19, il Museo Accorsi-Ometto riapre le sue sale e il suo splendido cortile con una mostra di sculture che rende omaggio a sei grandi artisti del Novecento, fra i maggiori interpreti internazionali della scultura del dopoguerra: attraverso undici opere plastiche, Arman, Giò Pomodoro, Paolo Borghi, Riccardo Cordero, Igor Mitoraj e Ivan Theimer si ergeranno a vessillo di speranza e di volontà di ripartire, dopo la comparsa del famigerato virus che ci ha recentemente colpiti.

Orario: Mercoledì, giovedì e venerdì 10.00-18.00 | Sabato, domenica e festivi 10.00-19.00 | Lunedì e martedì chiuso

SITO WEB

©Foto Atelier Mitoraj, Pietrasanta

I perché dell’arte contemporanea
Dal 18 settembre all’11 ottobre 2020

In occasione della mostra NOVECENTO IN CORTILE, il Museo Accorsi-Ometto propone una visita di approfondimento su cos’è l’arte contemporanea. Prendendo spunto dalle opere e dagli autori esposti in mostra si cercherà di dare una chiave di lettura dei movimenti artistici più significativi e dei loro principali rappresentanti.

Orario: da giovedì a domenica ore 17.00

SITO WEB

Cronache dall’Ottocento
dal 7 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021

La mostra rende omaggio al XIX secolo e alla sua storia, mettendo a confronto le svariate sfaccettature della vita moderna dell’Ottocento attraverso la pittura di Carlo Bossoli e la fotografia storica, e restituendo fedelmente le vicende del tempo, l’evoluzione dei costumi e del modo di vivere.

Orario: Mercoledì al venerdì 10.00-18.00 ; sabato e domenica 10.00-19.00

SITO WEB

FONDAZIONE MUSEO DELLE ANTICHITÀ EGIZIE
Torino

Live Streaming: Award Ceremony “Turin Papyrus Online Platform (TPOP)”
12 ottobre 2020

Il museo Egizio ospiterà la cerimonia online di presentazione del progetto Turin Papyrus Online Platform (TPOP) a cui è stato riconosciuto il Premio del Patrimonio/Premi Europa Nostra 2020 nella categoria ricerca. Con il progetto è stata digitalizzata e messa a disposizione la collezione dei papiri ieratici del villaggio di Deir-el-Medina. La collezione papirologica torinese è tra le più significative a livello mondiale, con quasi 700 manoscritti interi o ricomposti e oltre 17.000 frammenti di papiro.
L’obiettivo del progetto, la cui prima fase, avviata nel 2017, si è conclusa nel settembre 2019, è quello di rendere accessibili tutti i papiri sia alla comunità scientifica che al grande pubblico, oltre a garantirne una migliore conservazione e valorizzazione.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming sul profilo Facebook del Museo.
Orario: 18.00

LOCANDINA e SITO WEB

Sardegna


MUSEO CASA DERIU TRESNURAGHES
Tresnuraghes

L’ALTrA MODA. Vestire in Sardegna tra 1810 e 1930.
Dal 10 luglio al 31 dicembre 2020

Dal 10 Luglio al 31 Dicembre 2020, una mostra unica ed inedita. Un evento che ripercorre la storia della moda d’oltremare in Sardegna fra il XIX e il XX secolo: dallo stile impero alle linee sobrie degli anni 20 del Novecento. Tresnuraghes e la Planargia divengono idealmente capitali della moda, vetrina di confezioni provenienti dalle principali sartorie Ottocentesche di Sassari, Cagliari, Torino e Parigi. Oltre 30 abiti e capi originali provenienti da alcune importanti famiglie, nobili, borghesi, appartenenti alle elites rurali, di Bosa, Cuglieri, Tresnuraghes ed altri luoghi della Sardegna. Per info e prenotazioni (consigliate al fine di poter garantire una visita in sicurezza): tel. 078535509, 3392316862 | www.museotresnuraghes.it | musarte.suni@gmail.com

Orario: Tutti i giorni 10.00-12.30 / 17.00-19.30 | Lunedì chiuso

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto Nicola Castangia, Antonangela Carta

MUSEO NIVOLA
Orani

Back_Up | Meet the Artist!
Dal 24 luglio al 13 ottobre 2020

In concomitanza con la mostra Back_Up. Giovane Arte in Sardegna,il Museo Nivola presenta Meet the Artist!, un ciclo di incontri d’artista – masterclass, dibattiti e laboratori – a cura di Sergio Flore, responsabile della mediazione e dei servizi educativi. Un’occasione per incontrare i protagonisti di Back_Up, mettersi in gioco e appassionarsi all’arte contemporanea.

Orario: 17.00 – Gli orari possono variare. Scriveteci a info@museonivola.it

Date: 24/07, 28/0, 31/07, 03/08, 07/08, 25/08, 29/08, 01/09, 11/09, 15/09, 18/09, 22/09, 25/09, 29/09, 01/10, 02/10, 06/10, 09/10, 13/10

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto Cédric Dasesson

Toscana


MUSEO SALVATORE FERRAGAMO
Firenze

Sustainable Thinking
Dal 12 aprile al 16 gennaio 2021

La “sostenibilità” definisce la capacità dell’uomo di “soddisfare i bisogni del presente senza compromettere la possibilità che le generazioni future riescano a soddisfare i propri”. È una sfida che non riguarda solo le modalità di produzione, ma implica anche una maggiore attenzione all’ambiente. L’equilibrio deve essere ristabilito, a partire da un modo di pensare consapevole e condiviso, in grado di elaborare nuove strategie di sviluppo e di convivenza. Il progetto Sustainable Thinking ha l’obiettivo di far riflettere su questi temi, attraverso le visioni della moda e dell’arte. Verso la sostenibilità guardano molti artisti, alcuni concentrati sul recupero di un rapporto con la natura, sull’impiego di materie organiche, sulla necessità del riuso creativo dei materiali o sulla relazione fra natura e tecnica; altri sull’importanza di un impegno collettivo volto alla rifondazione della società. L’industria della moda, da parte sua, non solo attraverso una nuova generazione di designer, ma anche tramite percorsi innovativi di brand consolidati sul mercato sta affrontando la via della sostenibilità, con l’adozione di nuovi materiali ecologici e performanti e il perfezionamento dei processi produttivi. In mostra, artisti, fashion designer, aziende produttrici di tessuti e di filati propongono una pluralità di spunti per una progettualità in grado di impiegare le nuove tecnologie senza subirle, declinare il locale con il globale, salvaguardare il nostro ecosistema.

Orario: Tutti i giorni 11.30-19.00

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto Irene Montini

MUSEO DI PALAZZO PRETORIO
Prato

Dopo Caravaggio. Il Seicento napoletano nelle collezioni di Palazzo Pretorio e della Fondazione De Vito
Dal 14 dicembre 2019 al 6 gennaio 2021

La mostra, a cura di Rita Iacopino, direttrice scientifica del Museo di Palazzo Pretorio, e Nadia Bastogi, direttrice scientifica della Fondazione De Vito, nasce dalla considerazione che il Museo di Palazzo Pretorio di Prato conserva uno dei nuclei più importanti in Toscana, secondo solo alle Gallerie fiorentine, di opere di Seicento napoletano: la ricostruzione delle vicende storiche dei pezzi e dell’interesse del collezionismo pratese per la pittura napoletana si configura in questo contesto come uno dei principali apporti critici della esposizione. Altrettanto determinante è il contributo alla conoscenza della pittura napoletana del Seicento della Fondazione De Vito, che con la sua collezione, formatasi dagli anni settanta del secolo scorso grazie a Giuseppe De Vito, conoscitore, studioso, collezionista di Seicento napoletano e fondatore del periodico “Ricerche sul ‘600 napoletano”, rappresenta, per qualità e interesse storico, una delle più significative collezioni private di pittura napoletana del Seicento. Numerosi eventi collaterali dedicati al Seicento Napoletano sono programmati per tutta la durata della mostra.

Orario: Dal lunedì al sabato 9.30-19.00 | Domenica 9.30-18.30

LOCANDINA e SITO WEB

©Foto Museo di Palazzo Pretorio

Trentino-Alto Adige


LUMEN Museo della fotografia di montagna
Brunico

Mexico. Ricardo Azarcoya
Dal 6 giugno al’11 ottobre 2020

Il fotografo Rikky Azarcoya è nato a Città del Messico e attualmente risiede a Querétaro, in Messico. Ha studiato fotografia alla Escuela Activa de Fotografia e in Spagna. Azarcoya ha fondato il Photofest, un festival internazionale di fotogiornalismo e documentario, nella sua città natale di Querétaro. Al suo 4° anno, il festival è stato incluso nella lista dei migliori festival del mondo di The Telegraph, l’unico festival in Messico a farne la lista. Azarcoya ha inoltre ricevuto nel 2016 una borsa di studio della National Geographic Society per la prima esplorazione visiva, verticale e scientifica alla seconda più grande dolina del mondo.

Orario: 10.00 – 16.00

SITO WEB

©Foto Rikky Azarcoya/National Geographic

Sissa Micheli. Mountain Pieces. Reflecting History
Dal 19 luglio all’11 ottobre 2020

Nella mostra “MOUNTAIN PIECES. Reflecting History”, Sissa Micheli affronta il tema della guerra e della pace, consentendo al visitatore di volgere lo sguardo oltre lo scenario montuoso: la bellezza versus il passato bellico. Per farlo ha scattato le fotografie nei luoghi di guerra sulle montagne dell’Alta Val Pusteria. Quale fonte di ispirazione, Sissa Micheli si serve di racconti, resoconti, materiale d’archivio, immagini; risorse che ha visionato e unito poi alle sue personali conoscenze. Sissa Micheli vuole criticare, irritare, ironizzare e mettere in discussione, lasciando all’osservatore la libertà di trovare all’interno di quello scenario montuoso la propria interpretazione e il proprio significato di pace.

Orario: 11.00 – 16.00

SITO WEB

©Foto Sissa Micheli

Luis Armando Vega – Musuk Nolte – Nicolas Villaume – Victor Zea // An exhibition with National Geographic
Dal 6 giugno all’11 ottobre 2020

Luis Armando Vega è un fotografo messicano appassionato di cultura e di ambiente. Nel 2017 fotografa uno dei più grandi pellegrinaggi andini in Perù, che lo ha portato a ottenere nel 2018 il National Geographic Early Career Grant e a collaborare con Pete Muller. Musuk Nolte viene dal Perù. Lavora nelle regioni andine e amazzoniche del Perù e del Sud America. Collega le questioni culturali e sociali in dialogo con altre fonti per la comprensione dell’esistenza umana e delle diverse cosmovisioni. Nicolas Villaume è un fotografo nato in Francia e vincitore di premi internazionali. Il suo lavoro riflette il suo forte impegno e la sua sensibilità nei rapporti umani con la natura, utilizzando una potente combinazione di immagini, suoni e tecniche di narrazione immersiva. Victor Zea è un fotografo freelance con sede a Cusco, in Perù. Ha lavorato tre anni nei media nazionali come fotoreporter. Attualmente si occupa di movimento di strada e Hip Hop. I suoi progetti fotografici personali si rivolgono alla fotografia documentaristica.

Orario: 10:00-16:00

SITO WEB

© Luis Armando Vega/ National Geographic

Magiche dolomiti
Show multimediale del fotografo Fabian Dalpiaz
3 ottobre 2020

Il giovane fotografo altoatesino Fabian Dalpiaz presenta le sue fotografie e i suoi cortometraggi più belli e magici.
Nel 2018 il sedicenne Fabian Dalpiaz di Castelrotto fu insignito del premio Young Astronomy Photographer of the Year nel concorso fotografico del Royal Observatory Greenwich di Londra per la sua fotografia Great Autumn Morning. La foto vincitrice mostra una meteorite sopra le Dolomiti. Uno scatto così può nascere quando uno studente, un lunedì mattina prima di un esame, decide di scattare ancora velocemente un paio di foto.

Prenotazione: info@lumenmuseum.it (partecipazione limitata)
Prezzo: 5€
L’evento si svolge in lingua tedesca
Orario: 15:00

SITO WEB

© Fabian Dalpiaz; © Vivien Merler

Matinée d’arte
11 ottobre 2020

Programma:
ore 10.30: Incontro con l’artista Sissa Micheli e lo storico Walter Boaretto con introduzione di Thina Adams, direttrice del museo LUMEN

ore 11.30: Performance Singing Flags/Sounds of climate – Performance di Sissa Micheli in collaborazione con il Vokalensemble 2000, Ira Winkler e Maria Craffonara.

SITO WEB

© Skirama

FONDAZIONE MUSEO CIVICO DI ROVERETO
Rovereto

Visite guidate alla mostra “Ci vuole un fiore”

dal 20 settembre 2020 al 6 gennaio 2021

Ogni domenica pomeriggio i nostri esperti vi accompagnano nella visita alla mostra temporanea CI VUOLE UN FIORE, un viaggio nella ricchezza floristica del Trentino e un approfondimento di temi attuali quali la perdita di biodiversità, il cambiamento del clima e del paesaggio. Visita guidata compresa nel costo del biglietto d’ingresso al Museo di Scienze e Archeologia di Rovereto.

Orari: primo turno ore 15, secondo turno ore 16

SITO WEB

L’Italia si racconta | Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico
dal 30 settembre al 4 ottobre 2020

Pronti ad accendersi con un’edizione speciale dedicata all’Italia, dal 30 settembre al 4 ottobre a Rovereto ma anche in streaming, gli schermi della Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico, manifestazione trentennale della Fondazione Museo Civico di Rovereto che valorizza il patrimonio culturale attraverso il cinema.

LOCANDINA e SITO WEB

Aiutiamo la Terra | Settimana del pianeta Terra 2020
9 ottobre 2020

I dati della scienza ci raccontano che nel corso dei tempi geologici molte sono state le crisi climatiche che hanno influenzato la Terra, talvolta creando nuove opportunità di sviluppo di vita, talvolta determinando estinzioni di massa. Quali sono i comportamenti che è necessario adottare per contenere i danni legati alla crisi climatica dei nostri giorni e non compromettere il futuro dell’Uomo sul Pianeta?
La partecipazione alla conferenza è libera, con ingresso contingentato e relative norme anti Covid-19.

Orario: 17.30

SITO WEB

Botanica Urbana
10 ottobre 2020

Una serie di passeggiate per scoprire l’inaspettata biodiversità “green” anche in città partendo dal Museo di Scienze e Archeologia, con possibile visita alla mostra temporanea “Ci vuole un fiore”e attraverso i quartieri e i dintorni della città a tema botanico e paesaggistico accompagnati dagli esperti del Museo. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comune di Rovereto ed è gratuita, ma con posti contingentati per rispettare le normative legate all’emergenza Covid-19. Si consiglia la prenotazione. In caso di maltempo l’attività è annullata.

Orario: 9.00

SITO WEB

©Foto Fondazione Museo Civico di Rovereto | sez. Botanica

Sulle tracce dei dinosauri
10 ottobre 2020

Visita guidata al sito paleontologico dei Lavini di Marco (Rovereto TN), tra i più importanti e spettacolari in Europa, dove sono visibili le orme di dinosauri carnivori ed erbivori vissuti all’inizio del Giurassico (circa 200 milioni di anni fa).

Orario: 15:00

SITO WEB

©Foto Fondazione Museo Civico di Rovereto | Fabrizio Pedrazza

I venerdì dell’Archeologia 2020
dal 16 al 30 ottobre 2020

Tornano le serate con le conferenze di Archeologia organizzate dalla Società Museo Civico con la Fondazione Comel:
– ven. 16.10 “In alto i calici: vino e cibo nel mondo preromano” con F. Marzatico (Soprintendente Prov. di Trento)
– ven. 23.10 “Balnea e terme: piaceri e politica in epoca romana” con M. Medri (Università Roma 3)
– ven. 30.10 “Scavare nel passato. La grande avventura dell’archeologia” con A. Augenti (Università di Bologna)
Ingresso libero con posti contingentati e relative norme legate al contenimento del Covid-19.

Orario: 18.00

SITO WEB

MUSE – MUSEO DELLA SCIENZA
Trento

Tree Time – Arte e scienza per una nuova alleanza con la natura
dal 31 ottobre 2020 al 30 maggio 2021

Inaugurazione
30 ottobre 2020, ore 20.00

La mostra Tree Time, da un’idea e progetto espositivo del Museo Nazionale della Montagna “Duca degli Abruzzi” di Torino, dà voce ai linguaggi dell’arte per una nuova visione, gestione e cura degli alberi, dei boschi e delle foreste.

Venti artisti italiani e internazionali contemporanei e una selezione di documenti dalle collezioni del Museomontagna e della Biblioteca Nazionale del Club Alpino Italiano affrontano il tema degli alberi secondo una narrazione di impianto storico-scientifico: un’esperienza originale per osservare, comprendere e riconfigurare la nostra relazione con l’universo vegetale.

Orari: dal martedì al venerdì 10.00 – 18.00; sabato e domenica 10.00 – 19.00

SITO WEB

Umbria


REGIONE UMBRIA
Perugia e Città di Castello

Raffaello in Umbria
Dal 9 ottobre al 10 gennaio 2021

L’Umbria si prepara a celebrare nel 2020 il V Centenario dalla morte di Raffaello Sanzio, valorizzando le opere e i luoghi in cui ha operato l’illustre pittore urbinate e con essi tutto il patrimonio culturale della regione attraverso una serie di iniziative presentate recentemente dal Comitato organizzativo. Le iniziative avranno come fulcro Città di Castello e Perugia, dove sono ancora presenti due opere originali di Raffaello, e la valorizzazione delle numerosissime testimonianze nel territorio regionale del passaggio del pittore. A Città di Castello, sarà allestita nella Pinacoteca comunale, dove si trova il Gonfalone della Santissima Trinità, una mostra dall’ottobre 2020 fino al gennaio 2021 in cui saranno messi in luce alcuni aspetti dell’attività artistica legata ai primi anni di produzione del giovane Raffaello. Il focus della mostra continua a Perugia nella Cappella San Severo dove si trova l’affresco raffigurante la Trinità e i santi che sarà presentato al pubblico in una nuova luce grazie ad un progetto di restauro conservativo. A Perugia sarà allestita inoltre, dal 9 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021, nella Galleria Nazionale dell’Umbria la mostra “La fortuna della Pala Baglioni di Raffaello attraverso le sue copie”.

Orario: 10.00-18.00

SITO WEB

©Foto particolare della mostra

Valle d’Aosta


FORTE DI BARD
Bard

Mostra Photo Ansa 2019
Dall’8 febbraio al 4 ottobre 2020

Si traduce per la prima volta in un progetto espositivo il volume fotografico Photo Ansa che raccoglie le immagini più significative dell’anno legate ai grandi fatti di attualità in Italia e nel mondo, realizzate dai fotografi dell’agenzia. Una selezione di oltre cento immagini della quindicesima edizione della pubblicazione, relativa all’anno 2019.

Orario: Dal martedì al venerdì 10.00-17.00 | Sabato, domenica e festivi 10.00-18.00 | Lunedì chiuso

SITO WEB

©Foto Zakaria Abdelkafi 9 febbraio, Parigi, Francia

Veneto


FONDAZIONE MUSEI CIVICI DI VENEZIA
Murano

Livio Seguso. In principio era la goccia
Dal 15 ottobre 2019 al 28 febbraio 2021

Al Museo del Vetro di Murano, nello spazio Conterie, un grande omaggio a Livio Seguso, artista di fama internazionale e geniale maestro muranese del vetro contemporaneo, le cui opere sono riconoscibili per l’altissima qualità creativa, dove il vetro dialoga in maniera innovativa con altri materiali.

Orario: Dall’1 aprile al 31 ottobre 10.30-18.00 (biglietteria 10.30-17.30) | Dall’1 novembre al 31 marzo 10.30-16.30 (biglietteria 10.30-16.00)

SITO WEB

©Foto Fondazione Musei Civici di Venezia

Biglietto unico per i Musei del Settecento Veneziano
Dall’1 ottobre al 31 dicembre 2020

Scopri con il biglietto unico la più iconica stagione artistica a Venezia visitando i Musei del Settecento Veneziano: Ca’ Rezzonico, uno dei più bei palazzi del Canal Grande – il Museo di Palazzo Mocenigo, Centro Studi di Storia del Tessuto, del Costume e del Profumo – La Casa di Carlo Goldoni, protagonista internazionale della rivoluzione teatrale.

Orario: Ca Rezzonico tutti i giorni 10.30-16.30 | Martedì chiuso
Palazzo Mocenigo tutti i giorni 10.30-16.30 | Lunedì chiuso
Casa Goldoni tutti i giorni 12.00-17.00 | Lunedì chiuso

SITO WEB

©Foto Fondazione Musei Civici di Venezia

Riapertura della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’ Pesaro a Venezia
Dal 10 settembre al 31 ottobre 2020

Il 12 novembre 2019 una marea eccezionale sommergeva Venezia, travolgendo la vita dei suoi abitanti davanti agli occhi del mondo. Ca’ Pesaro fra i Musei Civici è quello che ha pagato il prezzo più alto. Ora la Galleria Internazionale d’Arte Moderna vive una nuova ripartenza e riapre le porte ai suoi visitatori con la mostra di Umberto Moggioli.

Orario: venerdì sabato e domenica dalle 11 alle 17

SITO WEB

MUSEO ARCHEOLOGICO AL TEATRO ROMANO
Verona

Giambattista Piranesi. Architetto senza tempo
Dal 21 giugno al 19 ottobre 2020

Dopo Albrecht Dürer, le sale restaurate di Palazzo Sturm accolgono un altro tra i giganti dell’incisione mondiale: Giambattista Piranesi (1720-1778). La mostra, curata da Chiara Casarin e Pierluigi Panza in occasione del terzo centenario della nascita dell’artista, propone tutti i capolavori grafici di Giambattista Piranesi patrimonio delle raccolte bassanesi. Si tratta di un corpus completo di circa 570 opere parte delle collezioni permanenti cittadine, per la prima volta esposto al pubblico, che comprende incisioni sciolte e molte altre racchiuse in volumi ai quali si aggiunge la serie completa delle Carceri d’Invenzione proveniente dalla Fondazione Giorgio Cini di Venezia. Ad introdurre la mostra, l’opera contemporanea di Luca Pignatelli a dimostrare quanto l’insegnamento degli antichi sia vivo nella produzione artistica del presente.

Orario: Tutti i giorni 10.00-19.00 | Martedì chiuso

SITO WEB

©Foto Musei Civici Bassano del Grappa

MUSEO DIOCESANO VICENZA
Vicenza

1300-2020: MESSALI in terra veneta
Dal 3 marzo al 3 novembre 2020

La mostra allestita al piano terra del Museo Diocesano offrirà una panoramica delle edizioni dei Messali e della loro storia attraverso testi originali che vanno dal XIV al XXI secolo, testimonianza dell’estrema e raffinata attenzione nelle decorazioni, frutto dell’abilità artistica di stampatori e incisori. La piccola esposizione sarà aperta fino a martedì 3 novembre 2020 con ingresso gratuito.

Orario: Dal martedì alla domenica 10.00-13.00 / 14.00-18.00

SITO WEB

©Foto Museo Diocesano Vicenza

MUSEI CIVICI DI VERONA – GALLERIA D’ARTE MODERNA ACHILLE FORTI
Verona

Mostra “La mano che crea. La galleria pubblica di Ugo Zannoni (1836-1919) scultore, collezionista e mecenate”
Dal 27 giugno al 31 gennaio 2021

È aperta fino al 31 gennaio 2021, alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Achille Forti, la mostra-laboratorio dedicata a Ugo Zannoni, che offre uno studio dedicato all’artista veronese e al tema del mecenatismo che ha portato alla nascita delle collezioni civiche della GAM. In mostra opere provenienti dalla collezione Zannoni donate alla Galleria, un cantiere di restauro e una “linea del tempo” figurata, incentrata sui donatori dei Musei Civici tra Ottocento e primo Novecento. Informazioni: galleria d’Arte Moderna Achille Forti, cortile Mercato Vecchio 6 – Verona, tel. +39 045 8001903, gamforti@comune.verona.it | https://www.facebook.com/GAMverona | https://instagram.com/museiciviciverona

Orario: Dal martedì alla domenica 11.00-17.00 (ultimo ingresso alle 16.15)

LOCANDINA E SITO WEB

©Foto Musei Civici di Verona

LE STANZE DEL VETRO
Isola di San Giorgio Maggiore

Venezia e lo Studio Glass Americano
Dal 6 settembre al 10 gennaio 2021

Con 155 eccezionali pezzi tra cui vasi, sculture e installazioni in vetro create da 60 artisti, americani e veneziani, questa mostra sarà la prima a esaminare attentamente l’influenza che l’estetica e le tradizionali tecniche di lavorazione del vetro veneziano hanno avuto sullo Studio Glass americano dagli anni Sessanta ad oggi. L’obiettivo del movimento Studio Glass tra la metà e la fine del XX secolo era quello di togliere la produzione del vetro dai processi industriali per realizzarlo direttamente nello studio dell’artista, intendendolo come materiale a servizio dell’arte contemporanea. Alla fine degli anni ’60 alcuni artisti hanno così iniziato a soffiare il vetro in direzioni sperimentali e innovative, anche se la maggior parte degli artisti americani non aveva sufficienti conoscenze tecniche.

Orario: Tutti i giorni 10.00-19.00 | Mercoledì chiuso

SITO WEB

©Foto Enrico Fiorese

FONDAZIONE QUERINI STAMPALIA
Venezia

Didascalie e musei: dalla teoria all’azione
23-24-25 ottobre 2020 e 13-14-15 novembre 2020

Tre giornate per comprendere da una prospettiva interdisciplinare le potenzialità offerte dalle didascalie, strumento imprescindibile della comunicazione, non solo museale. Un corso di formazione che esplora le possibilità e i metodi progettuali di questo strumento, organizzato dalla Fondazione Querini Stampalia in occasione della pubblicazione del libro Le metafore della didascalia (Nomos Edizioni, 2020).

Orario: Venerdì e sabato 9.30-18.00 | Domenica 9.30-13.30

PROGRAMMA OTTOBRE, PROGRAMMA NOVEMBRE e SITO WEB

©Foto Fondazione Querini Stampalia, Venezia

CENTRO DI ATENEO PER I MUSEI
Padova

Il Centro di Ateneo per i Musei per il FestivaldellaSostenibilità2020
Dal 22 settembre all’8 ottobre 2020

I musei universitari di Padova aderiscono alla nuova edizione del Festival della Sostenibilità con una serie di iniziative rivolte a tutta la cittadinanza, che declinano il tema della sostenibilità a partire dal ricco patrimonio storico-artistico, storico-scientifico e naturalistico custodito dai nostri musei.

Dal 22 settembre all’8 ottobre ogni pomeriggio alle 17.00 una conferenza live su ZOOM con esperti dell’Ateneo e ospiti internazionali. Gli interventi ruoteranno intorno a tre macro-aree: la sostenibilità nel cielo, sulla terra e nei mari; lo scottante problema del plastic free; prospettive e proposte per una società più equa ed inclusiva.

Nella settimana dal 28 settembre al 02 ottobre in anteprima assoluta la nuova mini-serie “Plastic free”: brillanti video-racconti ci porteranno a conoscere alcuni reperti conservati al Museo di Antropologia patavino, che raccontano esperienze alternative di sostenibilità proposte da culture lontane dalla nostra nel tempo e nello spazio.

Per rendere visibile e “concreta” la concatenazione degli obiettivi dello Sviluppo Sostenibile e ribadire il contributo che tutti noi siamo chiamati a dare nella costruzione di un mondo sostenibile abbiamo invitato Emmanuele Panzarini, una delle voci più influenti nella Land Art contemporanea, a dar vita a un’installazione artistica nel cuore del nostro Ateneo. Dal 22 settembre e per tutta la durata del Festival sarà sufficiente una nostra semplice azione per tornare ad ascoltare nel Cortile Nuovo di Palazzo Bo il maestoso canto corale di quei 14 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia, i cui drammatici effetti a due anni di distanza sono ancora ben visibili sulle nostre montagne. Ricorderemo insieme un paesaggio, un ambiente, un intero ecosistema che non ci sono più. E potremo scegliere di dare concretamente una mano al territorio colpito da Vaia, contribuendo, tutti insieme, a ripristinare l’equilibrio dell’ecosistema.

Orario: 17.00-18.00

SITO WEB