Istituzioni culturali e digitale: nuovi strumenti per scoprire e conoscere il patrimonio – 24 marzo 2021

Ultimo aggiornamento: 1 aprile 2021

COMPILA IL QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE / RICHIEDI L’ATTESTATO


Guarda la registrazione dell’appuntamento


Istituzioni culturali e digitale: nuovi strumenti per scoprire e conoscere il patrimonio – 24 marzo 2021

Viviamo una fase storica di grande incertezza. La pandemia ha messo Musei e Scuole in grandissima difficoltà. Eppure le sfide poste dal mutato contesto hanno evidenziato una forte capacità di resilienza da parte dei due mondi e un modo nuovo di dialogare tra loro, a volte più strutturato, a volte più improvvisato.

L’incontro forzato con la scelta di tecnologie a supporto della DAD (Didattica A Distanza) da un lato e la necessità di ripensare la produzione di contenuti con nuove modalità (e non solo con nuovi strumenti) dall’altro, hanno creato un corto circuito gestionale dal quale alcune realtà sono uscite con un bagaglio arricchito da sperimentazioni e successi. In altri casi, certo, le difficoltà oggettive – mancanza di personale, mancanza di risorse, mancanza di tempo – hanno creato una paralisi comunicativa tra i due mondi che, anche alla luce dei recenti sviluppi normativi, rischia di costituire una grave perdita sia per i musei che per le scuole.

È evidente come la situazione, a distanza di più di un anno dall’inizio della pandemia, sia più difficile da sostenere, sia per il tessuto economico-produttivo, che per quello sociale. La drastica diminuzione di luoghi e occasioni di condivisione genera ansia e inquietudine.

È dunque fondamentale che i servizi educativi dei Musei e il mondo Scuola possano investire in un dialogo solido ed efficace. Da un lato è necessario approfondire la conoscenza degli strumenti tecnologici a disposizione delle rispettive istituzioni, nell’immediato o in un futuro prossimo, comprendendone pregi e difetti e mettendoli a confronto con le reali necessità della comunità di riferimento. Dall’altra è imprescindibile una riflessione sulle potenzialità delle tecnologie digitali per la creazione e co-creazione di contenuti nuovi, che si innestino in maniera fluida ed adattabile ai programmi scolastici, generando “economie di scala”.

ICOM Italia, in collaborazione con Microsoft Italia, ha organizzato un webinar dedicato alla presentazione della piattaforma web gratuita Flipgrid, dedicata a docenti e studenti. I “partner” della piattaforma – tra cui ICOM Italia, primo partner in Italia – possono pubblicare contenuti (“topic”) di vario tipo, adatti per studenti di ogni età, dalle elementari all’università. Gli “educatori” possono selezionare i topic di interesse e creare delle “lezioni” ad hoc per i proprio studenti, che sono sollecitati a completare delle attività attraverso la realizzazione di video, corredati da testo, immagini, emoji, effetti e altre opzioni che rendono l’interazione estremamente personalizzabile e accattivante per i ragazzi.

Il webinar illustra l’uso della piattaforma nelle sue funzionalità generali, entrando poi nel dettaglio con una docente di scuola superiore di secondo grado che utilizza già da tempo lo strumento, per dare poi la parola all’Associazione Mus.e, che cura la valorizzazione del patrimonio dei Musei Civici Fiorentini e che ha reso disponibili dei “topic” sull’account di ICOM Italia, come prima fase di sperimentazione dell’utilizzo dello strumento.

L’appuntamento costituisce un’occasione per riprendere e analizzare le risposte date all’interno delle due survey dedicate alla comunicazione digitale in merito al rapporto Musei e Scuole, così come per fare il punto sulle molte attività realizzate sul tema in tutto il territorio nazionale dai Coordinamenti Regionali di ICOM Italia in questi mesi passati.

SCARICA IL PROGRAMMA


QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE E RICHIESTA ATTESTATO

1 = valore minimo / 10 = valore massimo