L’alleanza fra musei, archivi e biblioteche: il MAB come strategia | Pistoia | 25 maggio

 L’alleanza fra musei, archivi e biblioteche: il MAB come strategia

Pistoia, Palazzo Fabroni (via Sant’Andrea 18)

25 maggio 2017 ore 15

Il coordinamento toscano di ICOM Italia, che di recente ha rinnovato il proprio consiglio direttivo, ha creduto utile convertire i propri incontri in momenti di informazione su tematiche di attualità per le nostre Istituzioni museali. La prossima iniziativa dal titolo “L’alleanza fra musei, archivi e biblioteche: il MAB come strategia” si è svolto giovedì 25 maggio 2017 alle ore 15, a Pistoia nella splendida cornice di Palazzo Fabroni, ospiti del Museo Civico di Pistoia nostro socio ICOM.

Nell'anno in cui la città è Capitale Italiana della Cultura i musei comunali pistoiesi, oltre a mettere a fuoco con maggiore nitidezza i percorsi di ricerca e di studio che li caratterizzano e a rendere più efficienti i servizi per il pubblico, danno vita ad un programma di attività (mostre, convegni, conferenze, eventi) ampio e innovativo del solito, fondato sulle migliori prassi già sperimentate.

Durante l'incontro sono stati presentati e promossi il lavoro del MAB Toscana, i risultati raggiunti e le progettualità future, nella speranza di incuriosire e stimolare altri Istituti culturali a partecipare ai progetti in corso.

MAB, è l’acronimo per Musei Archivi e Biblioteche, è un coordinamento nazionale permanente promosso da AIB, ANAI e ICOM Italia con lo scopo di esplorare le prospettive di convergenza tra i “mestieri” e gli istituti in cui operano i professionisti di queste istituzioni.

Il Gruppo MAB Toscana è nato nel 2012, sul confronto e il lavoro comune tra professionalità affini e ancora così poco note le une alle altre, cercando di contribuire, ognuna con le proprie caratteristiche e abilità, al dialogo tra le Istituzioni culturali.

Nello specifico sono stati creati gruppi di lavoro tematici sugli standard descrittivi e l'interoperabilità delle banche dati, sul rapporto tra Wikipedia con archivi, biblioteche e musei e sulla didattica. Il lavora in gruppi pluridisciplinari di archivisti, bibliotecari, operatori museali, sta rivelandosi estremamente efficace nel raggiungimento di risultati di grande interesse che stanno emergendo dalle sperimentazioni in corso.