Commissioni tematiche e Gruppi di lavoro | Aggiornamento

Le Commissioni tematiche sono nate con l’obiettivo di sviluppare il dibattito nazionale su ambiti specifici e per garantire il collegamento con le commissioni internazionali di riferimento. Nel tempo si sono poi aggiunti i Gruppi di lavoro, finalizzati a trattare puntualmente alcuni temi di particolare interesse per produrre risultati finalizzati.

Il recente rinnovo dei coordinatori ha offerto l’occasione per riorganizzare il lavoro partendo dalle positività e criticità che si sono evidenziate negli anni scorsi.

E’ stato fornito ad ogni commissione/gruppo di lavoro un kit contenente una serie di informazioni e documenti con l’obiettivo di rendere uniformi le modalità di lavoro; è stato poi richiesto ad ogni commissione/GdL di definire una missione che individui il proprio ambito di interesse, un programma di mandato che indichi gli obiettivi e le attività previste per il triennio e di organizzare almeno un evento l’anno.

Il collegamento tra le commissioni e il direttivo associativo è garantito dalla presenza alle attività di ogni commissione di un membro del direttivo allargato.

Una delle esperienze positive degli anni scorsi si è rivelata essere la condivisione tra più commissioni di progetti e temi, in una logica di trasversalità arricchente per tutti; molte commissioni stanno lavorando in questo modo.

Un’altra iniziativa molto positiva si è rivelata essere l’incontro congiunto di tutte commissioni, il primo dei quali si è svolto nello scorso autunno a Bologna, che verrà proposto ogni anno in modo da condividere e comunicare quanto è stato fatto e da concordare modalità di lavoro comuni.

Si sono recentemente costituite due nuove commissioni dedicate alla Conservazione e alla Comunicazione e un gruppo di lavoro dedicato all’Alternanza scuola/lavoro; in tutto sono attualmente attive 10 commissioni e 4 gruppi di lavoro, con circa 700 adesioni.

Sul sito di ICOM Italia, alla voce Commissioni, è possibile trovare informazioni e modalità di iscrizione.

Per concludere, alcune notizie dalle commissioni.

- Il prossimo 9 giugno si terrà a L’Aquila, presso il Museo Nazionale d’Abruzzo MUNDA, l’incontro congiunto delle commissioni Accessibilità museale, Educazione e mediazione, Sicurezza ed emergenza, Tecnologie digitali per il patrimonio culturale, GdL Giovani professionisti museali sul tema “ICOM per il terremoto”: si parlerà di accessibilità culturale, memoria collettiva e vulnerabilità culturale nei luoghi colpiti dal terremoto. L’incontro é aperto a tutti. Per iscriversi: https://eventbrite.com/e/riunione-intercommissioni-icom-italia-tickets-33867458480

Per informazioni: http://www.icom-italia.org/images/9%20giugno.pdf

- La commissione Conservazione avrà il suo primo incontro il prossimo 20 giugno alle ore 16:00 a Roma, presso l’aula 1 del il Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università La Sapienza.

- La commissione Case museo sta organizzando per il 24 novembre prossimo una giornata di lavoro sul tema “Le voci della casa: a fianco dei protagonisti”, dedicata alle voci delle persone che hanno abitato la casa, ma che non sono mai state ascoltate. Il tema vuole essere un modo per fornire nuove chiavi di lettura e di interpretazione al pubblico delle case museo. Il convegno si terrà a Milano, ospitato dalla Fondazione Adolfo Pini.

 

Cecilia Sodano

Referente commissioni tematiche per il direttivo ICOM Italia