Campagna Soci 2017

Cos'è ICOM?

Costituito nel 1946, ICOM - International Council of Museums è:
- l’organizzazione internazionale dei Musei e dei professionisti museali, una rete di più di 32.000 membri e un forum che raccoglie esperti di 136 paesi e territori che rappresentano la comunità museale nella sua globalità;
- un punto di riferimento in campo deontologico attraverso il Codice etico dei Musei e le sue raccomandazioni;
- una rete operativa capillare e strutturata, con 117 Comitati nazionali, 31 Comitati internazionali e 20 Organizzazioni internazionali affiliate;
- in stretto rapporto con numerosi partner istituzionali, come UNESCO e INTERPOL, per combattere il traffico illecito di beni artistici e culturali. Gode inoltre dello status di consulente presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite;
- in continuo dialogo con i Musei di tutto il mondo, attraverso le 3 lingue ufficiali: inglese, francese e spagnolo.

 

 

Tre buone ragioni per essere Socio ICOM!

1. Far parte della comunità internazionale dei Musei, entrando in contatto e avendo il sostegno di una solida rete di professionisti di tutto il mondo in ogni ambito museale ampliando i propri orizzonti, partecipando a una delle più di 200 conferenze organizzate ogni anno nel mondo;
2. essere coinvolto in missioni internazionali, contribuendo a disegnare l’avvenire della professione museale, difendendo gli standard d’eccellenza e la deontologia dei Musei, acquisendo un ruolo nella lotta contro il traffico illecito dei beni culturali, collaborando al programma di prevenzione e intervento nei casi d’urgenza nei Musei del mondo intero, sostenendo i Musei nel raggiungimento della loro missione;
3. godere dei servizi di ICOM, rimanendo informato sulle tendenze e le innovazioni nei Musei grazie a ICOM News/Les Nouvelles d’ICOM, il periodico dei professionisti museali, e alla e-newsletter mensile, consultando più di 2.000 pubblicazioni dei Comitati di ICOM online, essendo connessi con l’ICOMMUNITY, la nuova piattaforma interattiva online di ICOM, aderendo a uno (o più) dei 31 Comitati internazionali.

Inoltre essere Soci di ICOM Italia permette di:

- collaborare, attraverso i Coordinamenti regionali e alle Commissioni tematiche nazionali, con gli altri professionisti italiani per conoscere e segnalare i problemi dei Musei, confrontarsi con le buone pratiche e le esperienze di successo, per aggiornarsi e con cui elaborare proposte a livello territoriale e nazionale;

- avere accesso gratuito alla maggior parte dei Musei italiani e a numerosi siti FAI;

- visitare i Musei del mondo intero;

- avere riduzioni sulle pubblicazioni e nei punti vendita dei Musei convenzionati;

- accedere a diverse opportunità di formazione e sviluppo professionale.

 

Può diventare Socio ICOM chi:

- opera professionalmente nei o per gli istituti museali, è un professionista museale in pensione o uno studente iscritto ad un corso di laurea inerente all’ambito museale;

- è un Museo o un’istituzione riconosciuta da ICOM in base ai criteri definiti dallo Statuto.

L’adesione a ICOM comporta l’adesione e il rispetto del Codice etico ICOM per i Musei.

 

Per conoscere meglio ICOM, qui.
Per info su come iscriversi o rinnovare, qui.
Per info sulle categorie di soci, qui.

  • Premio di architettura Smart Building

    Smart Building Expo, in collaborazione con la rivista The Next Building, promuove il Premio Smart Building 2017 per dare rilievo e visibilità al concetto di edilizia smart. Il Premio è rivolto a committenti, progettisti, costruttori che rendono possibile lo sviluppo dell’intelligenza in termini di connessione, efficienza, servizi e prestazioni dando forma all’innovazione nell’u…

    Leggi tutto...

  • ICOM ANNUAL REPORT 2016

    In 2016, the International Council of Museums (ICOM) celebrated its 70th anniversary. This milestone coincided with the 24th ICOM Triennial General Conference, held in July in Milan.  Check it there

    Leggi tutto...

  • Lombroso Museum Case: positive sentence of the Italian Court of Appeal

    Following a 2012 negative sentence of the Court of First Appeal, in May 2017 a sentence of the Italian Court of Appeal has finally stated that the Lombroso Museum of Turin's University has the legal right to exhibit the skull of the brigand Giuseppe Villella. On the study of this skull, Cesare Lombroso developed the erroneous theory of atavism, which held that criminality was…

    Leggi tutto...