La riflessione di ICOM Italia su "Musei e paesaggi culturali"

ICOM Italia ha dedicato all’approfondimento del tema “Musei e paesaggi culturali” dibattiti nazionali:

Nuoro 30 settembre 2013;

Cagliari 21 ottobre 2016;

e internazionali:  

Milano 3-9 luglio 2016;

Siena 7  luglio 2014; 

Catania 16-18 ottobre 2015;

Brescia 28 novembre 2015.

Ogni incontro ha permesso di entrare in contatto con esperti e studiosi di diverse discipline (geografi, storici, storici dell’arte, antropologi, naturalisti, urbanisti, filosofi) e di incontrare associazioni e organizzazioni, nazionali e internazionali, impegnate nella tutela e valorizzazione del paesaggio, da Italia Nostra all’UNESCO, dal Club Alpino Italiano a Legambiente, da Wikimedia Italia a Civilscape, da Mondi Locali al Touring Club Italiano, dal Comitato nazionale UNESCO all’Associazione Nazionale Guide Turistiche, dalla Federazione Italiana Amici dei Musei a ICCROMM, dall’Associazione Istituzioni Culturali Italiane al Fondo Italiano per l’Ambiente, oltre alle Associazioni museali italiane e alle Associazioni nazionali degli archivisti e dei bibliotecari.

Dalla Conferenza di Siena è scaturita la Carta di Siena che tradotta in francese, inglese e spagnolo ha largamente circolato nella rete mondiale di ICOM, portando al dibattito preparatorio il punto di vista italiano sul rapporto tra musei e paesaggi culturali.

Per leggere la "Carta su Musei e paesaggi culturali 2.0", qui.

A Catania nel 2015 è stata approvata la "Dichiarazione sul rapporto tra musei e Siti della Lista del patrimonio mondiale", su cui si tornerà a discutere durante la Conferenza generale.

Per consultare la Dichiarazione finale della Conferenza di Cataniaqui.

La preparazione di questi e dei molti incontri che si sono svolti a livello regionale, ci ha portato a leggere e rileggere testi sul paesaggio, documenti internazionali, la normativa italiana e straniera che hanno contribuito ad accrescere  le nostre conoscenze ma soprattutto a spingere la riflessione verso nuovi orizzonti di pensiero e di pratica dei musei.

Parallelamente abbiamo avviato due indagini sul rapporto fra musei e paesaggi culturali in Italia: la prima nel 2014, la seconda nel 2015, con la partecipazione di 400 musei che hanno accettato di condividere le loro esperienze. Alcune di esse sono state presentate su ICOM News, altre sono state presentante nel corso della Conferenza di Milano 2016.

Le indagini hanno coinvolto in prima persona i nostri Coordinamenti regionali, presenti in 14 Regioni italiane su 20, che hanno promosso il censimento, hanno raccolto le schede e, nel 2015, hanno valutato i 168 progetti sino a individuare i 10 più significativi e altri 25 degni di una menzione speciale.

Per consultare i documenti sul Censimento "Musei e paesaggi culturali" MeP qui.

Possiamo affermare che in questo modo sono stati raggiunti i due obiettivi del censimento: da un lato misurare la diffusione di attività che pongono in relazione musei e paesaggio culturale, le tipologie di azione previste ecc.; dall’altro individuare delle ‘buone pratiche’ da valorizzare affinché si diffondano.

I documenti utili

Codice dei Beni Culturali del Paesaggio

Convenzione quadro del Consiglio d'Europa sul valore dell'eredità culturale per la società (Faro, 27 ottobre 2005)

Convenzione europea del paesaggio

The ICOMOS Charter for the Interpretation and Presentation of Cultural Heritage Sites

Carta su Musei e paesaggi culturali 2.0

Dichiarazione finale della Conferenza di Catania

Risoluzione finale di ICOM Milano 2016